Aderenza alla terapia (o compliance del paziente) e risposta farmacologica

Se il paziente non aderisce alla terapia secondo modalità, tempi e dosi non avrà ottimi risultati. I pazienti possono commettere vari tipi di errore in relazione all’assunzione di uno schema terapeutico:

  • Errori di scopo, ossia assunzione di farmaci per motivi errati.
  • Errori di orario.
  • Errori di sequenza.
  • Sospensione prematura della terapia.
  • Sospensione del farmaco per tre o più giorni almeno una volta al mese.
  • Assunzione di farmaci non prescritti.

Le ragioni per cui i pazienti tendono a non aderire strettamente alle prescrizioni mediche sono varie:

  • Mancata comprensione dell’importanza del farmaco, dello scopo per il quale esso viene somministrato o della modalità di somministrazione.
  • Fattori di natura economica.
  • Comparsa di reazioni avverse.
  • Disturbi di memoria o disinteresse verso il proprio stato di salute.
  • Scomparsa dei sintomi prima del completamento del ciclo terapeutico prescritto o, al contrario, ritardo della comparsa degli effetti attesi.

Il medico può contribuire a migliorare la compliance dei pazienti ai trattamenti farmacologici tenendo in considerazione alcuni fattori:

  • Il paziente deve aver compreso la natura e la prognosi della propria patologia ed è importante che conosca gli effetti favorevoli, che servono a rafforzare la compliance, ma anche sfavorevoli in modo che non interrompano il trattamento a seguito di reazioni avverse delle quali non erano stati adeguatamente informati.
  • I bambini possono non assumere il farmaco a causa del gusto sgradevole mentre gli anziani possono facilmente dimenticare.
  • La capacità comunicativa tra medico e paziente risulta inversamente correlata alla frequenza di errori nell’assunzione dei farmaci.

Articolo creato il 12 settembre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/aderenza-alla-terapia-o-compliance-del-paziente-e-risposta-farmacologica/
Twitter
Precedente Vene lombari Successivo Vasi e nervi delle vescichette seminali