Apparato genitale femminile

L’apparato genitale femminile è costituito da un insieme di organi che hanno il compito di produrre le cellule germinali femminili (o cellule uovo od ovociti), di permetterne l’incontro con le cellule germinali maschili (o spermatozoi) ai fini della fecondazione, di accogliere il prodotto del concepimento durante la gravidanza e di espellerlo all’esterno, al termine di essa.
A livello dell’apparato genitale femminile, inoltre, si svolgono importanti funzioni endocrine che stabiliscono le condizioni idonee affinché le varie parti possano adempiere ai loro compiti.
L’apparato genitale femminile svolge le proprie funzioni gametogeniche ed endocrine nel periodo che va dalla pubertà alla menopausa (periodo fertile) secondo cicli che sono regolati da influenze ormonali (cicli mestruali).
Come per l’apparato genitale maschile, quello femminile è costituito dalle gonadi, dalle vie genitali e dagli organi genitali esterni.

Le gonadi femminili sono le ovaie.

Le vie genitali comprendono:

  • Tube uterine (o salpingi o trombe di Falloppio od ovidutti).
  • Utero.
  • Vagina.

Gli organi genitali esterni comprendono:

  • Monte di Venere.
  • Grandi labbra.
  • Piccole labbra (o ninfe).
  • Clitoride.
  • Bulbi del vestibolo.
  • Vestibolo della vagina con l’imene e le ghiandole vestibolari maggiori (di Bartolino) e minori.

Articolo creato il 9 marzo 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Lascia un commento