Arteria poplitea

L’arteria poplitea rappresenta la continuazione dell’arteria Arteria popliteafemorale quando fuoriesce dal canale dei muscoli adduttori. Situata dietro l’articolazione del ginocchio, si estende dal canale degli adduttori all’arcata tendinea del muscolo soleo, al di là della quale si divide nelle arterie tibiale ante­riore e tibiale posteriore.
Decorre nel fondo della fossa poplitea, tra i muscoli semimembranoso e bicipite femorale, avendo in avanti il piano popliteo del femore in alto e la capsula articola­re del ginocchio in basso. Si nasconde poi sotto i muscoli gastrocnemio e plantare, passando tra questi e il muscolo popliteo. È accompagnata dalla vena poplitea insieme alla quale è avvolta da una spessa guaina connettivale; anche il nervo tibiale le decorre ac­canto. Durante il loro tragitto nella fossa poplitea, le tre suddette formazioni che, insieme, costituiscono il fascio vascolonervoso del poplite presentano rapporti caratteristici. Il nervo è situato sotto la fascia poplitea, lateral­mente; la vena decorre davanti e medialmente al nervo; l’arteria è situata profondamente e medialmente alla vena.

Rami collaterali dell’arteria poplitea sono:

  • Arterie surali, per i muscoli posteriori della gamba.
  • Arterie articolari del ginocchio, che si distin­guono in superiori, inferiori e mediale.
    • Le arterie articolari superiori, laterale e mediale, circon­dano i rispettivi condili femorali, si distribui­scono ai muscoli anteriori della coscia e parteci­pano alla costituzione della rete articolare del ginocchio.
    • Le arterie articolari inferiori, laterale e mediale, circondano i rispettivi condili tibiali e si distribuiscono alla capsula articolare del ginocchio, contribuendo alla formazione della re­te articolare del ginocchio.
    • L’arteria articolare media attraversa il legamento popliteo obliquo e si distribuisce ai legamenti crociati e alla mem­brana sinoviale dell’articolazione del ginocchio.

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/arteria-poplitea/
Twitter
Precedente Rachide Successivo Radio
  • arturo

    Ho avuto un dolore insistente nel tratto esterno , dall’anca al ginocchio,della gamba destra. Il dolore è forte e interno.
    Si calma e passa con un massaggio profondo e una manipolazione forte. Sembra un problema circolatorio.

    • Salve, mi dispiace ma senza una visita è difficile capire quale possa essere la causa. Si rivolga al suo medico di fiducia, saprà indirizzarla al meglio.
      Buona serata!

    • Xavier Velletri

      Salve,vi sono diversi parametri da conoscere prima di poter fare una diagnosi,in ogni caso non è possibile/corretto fare diagnosi a distanza. Se ha 50 anni.fuma.ha problemi di ipertensione,possibile presenza di aterosclerosi le consiglio di effettuare una visita ecodoppler dei vasi in assenza di questi Ne parli ugualmente col suo medico curante.

  • Antonio

    salve, ho letto l’articolo perchè. mi è stato da poco applicato uno stent. nell’arteria mesenterica, a causa di un restringimento dovuto al diaframma, e vorrei sapere mediamente di che diametro è l’arteria mesenterica, e possibile che mi sembra di sentire la presenza dello stent?? soprattutto dopo mangiato!

    • Salve,
      sicuramente ciò che avverte non è la presenza dello stent ma è sicuro il problema riguarda l’arteria mesenterica? Quale, superiore o inferiore? Glielo chiedo perché il diaframma si trova al di sopra di questi due vasi.
      Si rivolga comunque al medico che l’ha operata, di sicuro saprà darle spiegazioni sul sintomo che indica.

  • Alessandra

    Salve sto effettuando uno studio di tesi…si conosce per caso la pressione dell’arteria?

    • Mi dispiace, non conosco il valore. Se lo trovo lo riporto qui stesso.

      • Alessandra

        grazie mille 🙂

  • Fabio Nardelli

    salve mi hanno riscontrato a recente ecografia addominale aortica una ectasia dell’ arteria mesenterica superiore di 10mm di diametro massimo AP , senza sintomi… è troppo o rientra nella norma??

    • Salve!
      Il diametro normale dell’arteria mesenterica superiore è < 5 mm, quindi direi che il suo valore, sebbene aumentato per l'aneurisma, non lo è di molto (che io sappia sono significativi valori a partire da 4 cm). Immagino che il medico le abbia prescritto dei controlli nel tempo per tenere sotto controllo la situazione.

      • Fabio Nardelli

        la dottoressa angiologa che ha eseguito l’ecografia scrive : l’arteria mesenterica superiore è nel suo primo tratto “uniformemente ectasica” ( sottolineato ) con diametro AP pari a 10mm…quindi è il doppio del normale, non ha parlato di aneurisma ma ectasia …vabbe credo di aver capito che comunque è troppo dilatata… mi ha consigliato Tac al prossimo controllo, quindi per ora non dovrei correre rischi seri immagino??

        • Sì, volevo scrivere ectasia e non aneurisma (che comunque indica una dilatazione di un’arteria).
          Appunto, va tenuta sotto controllo ma finché è quello il diametro non ci dovrebbero essere problemi (ovviamente una più valida conferma di ciò può darla solo l’angiologo che l’ha visitata o il suo medico curante che conosce la sua storia clinica).

          • Fabio Nardelli

            grazie…alle brutte si parlerà di stent immagino.. 🙂

          • Non so quale sarebbe l’intervento ma sì, sicuramente è trattabile.
            Prego!

      • Fabio Nardelli

        a dottoressa angiologa che ha eseguito l’ecografia scrive : l’arteria mesenterica superiore è nel suo primo tratto “uniformemente ectasica” ( sottolineato ) con diametro AP pari a 10mm…quindi è il doppio del normale, non ha parlato di aneurisma ma ectasia …vabbe credo di aver capito che comunque è troppo dilatata… mi ha consigliato Tac al prossimo controllo, quindi per ora non dovrei correre rischi seri immagino??