Arterie perforanti

Le arterie perforanti, che sono ge­neralmente in numero di tre, attraversano i tendini d’inserzione dei muscoli adduttori fino alla linea aspra del femore per raggiungere la parte posteriore della coscia dove ogni arteria perforante si divide in un ramo ascendente e in uno discendente che si anastomizzano fra di lo­ro. Si costituisce così un sistema anastomotico collegato, in alto, con rami delle ar­terie glutea inferiore e circonflessa mediale del femore e in basso con un ramo ascendente dell’arteria poplitea; questo sistema rappresenta, nell’arto inferiore, un’importante via collate­rale di comunicazione fra l’arteria iliaca interna e l’arteria femorale; questo circolo collaterale può parzialmente supplire nell’irrorazione del­l’arto inferiore qualora l’arteria femorale si obliteri.
La 1a  arteria perforante fornisce rami muscolari e l’arteria nutritizia superiore del femore.
La 2a arteria perforante decorre sotto il margine inferiore dell’adduttore breve e forni­sce l’arteria nutritizia inferiore del femore.
La 3a arteria perforante è il ramo terminale del­l’arteria femorale profonda.

Arterie perforanti

Arterie perforanti

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/arterie-perforanti/
Twitter
Precedente Istigazione al suicidio Successivo Ustioni