Arterie polmonari

Le due arterie polmonari, destra e sinistra, originano dal tronco polmonare. Ciascuna si dirige verso il polmone corrispondente accompagnata nel suo decorso dalle due vene polmonari e dal bronco principale, con i quali forma la radice o peduncolo del polmone. Penetrata nel polmone, essa si divide seguendo le ramificazio­ni dei bronchi fino a continuare con le reti capillari degli alveoli. Le arterie polmonari, infatti, formano un distretto circolatorio funzionale deputato agli scambi respiratori; i vasi nutritizi dei polmoni sono invece rappresen­tati dalle arterie bronchiali (rami dell’aorta toracica).

  • L’arteria polmonare destra è più lunga e più grossa della sinistra. Decorre orizzontalmente verso destra passando dietro l’aorta ascendente, la vena cava superiore e la vena polmonare su­periore, sopra l’atrio destro e davanti all’esofago e al bronco destro, fino a raggiungere l’ilo del polmone dove si divide in due rami: l’infe­riore, che è anche il più grosso, si distribuisce ai lobi medio e inferiore, il superiore va al lobo su­periore.
  • L’arteria polmonare sinistra decorre orizzon­talmente sopra l’atrio sinistro passando davanti all’aorta discendente e al bronco sinistro fino a raggiungere l’ilo del polmone, dove si divide in due rami, uno per ogni lobo. Il suo tratto inizia­le è unito, in alto, alla concavità dell’arco aortico dal legamento arterioso, residuo del dotto di Botallo.

Arterie polmonari

Articolo creato il 7 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Senza categoria

I commenti sono chiusi.