Assone (o neurite o cilindrasse)

L’assone (o neurite o cilindrasse) è un prolungamento, di solito unico, presente in tutti i neuroni. Origina da una piccola protrusione conica del pericario, priva di zolle di Nissl, denominata cono di emergenza. Si distingue dai dendriti per il fatto di essere generalmente più lungo, di avere un contorno più regolare e privo di spine e di non emettere rami collaterali in vicinanza del corpo cellulare; si divide ripetutamente, invece, più distalmente. Le terminazioni dell’assone su altri neuroni o su cellule effettrici formano degli ingrossamenti denominati bottoni terminali (o bulbi sinaptici o piedi terminali).
Gli assoni conducono gli impulsi in direzione distale (conduzione centrifuga o cellulifuga).
Il neuroplasma dell’assone (o assoplasma) è privo di ribosomi, di reticolo endoplasmatico granulare, di membrane di Golgi e di granuli di pigmento, mentre contiene scarsi tubuli o sacculi di reticolo endoplasmatico liscio. I suoi componenti principali sono i mitocondri, numerosi soprattutto vicino alle terminazioni, neurofilamenti (di 10 nm) e neurotubuli, orientati parallelamente all’asse maggiore dell’assone. Sono anche presenti microfilamenti (di 6 nm) costituiti da proteine actino-simili.
Essendo l’assone privo di ribosomi, le attività metaboliche e i costituenti proteici derivano dalla sintesi che avviene a livello del corpo cellulare. Ciò è dimostrato dal fatto che, quando un assone è sezionato, il moncone periferico degenera (degenerazione walleriana) mentre il moncone centrale collegato al corpo cellulare è capace di rigenerare la parte mancante.
Nella grande varietà di cellule nervose si possono distinguere, in base al comportamento dell’assone, due classi di neuroni: neuroni del I tipo di Golgi e neuroni del II tipo di Golgi.

  • I neuroni del I tipo di Golgi posseggono un lungo assone che origina nella sostanza grigia e decorre nella sostanza bianca, contribuendo alla formazione dei fasci del nevrasse, oppure esce dal sistema nervoso centrale entrando a far parte di un nervo periferico.
  • I neuroni del II tipo di Golgi posseggono un assone più breve che non entra nella sostanza bianca e non partecipa alla formazione di un nervo, ma si ramifica ripetutamente nella sostanza grigia dove ha sede il corpo cellulare.

Assone (o neurite o cilindrasse)

Articolo creato il 7 marzo 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/assone-o-neurite-o-cilindrasse/
Twitter
Precedente Linfonodi sottomentali Successivo Muscolo ischio-coccigeo