Canale inguinale

 

Il canale inguinale è un tragitto attraverso la parete addominale anteriore situato subito al di sopra della metà mediale del legamento inguinale. Dà passaggio al funicolo spermatico nel maschio e al legamento rotondo dell’utero nella femmina. Il suo decorso è obliquo, dall’alto in basso, dall’esterno all’interno e da dietro in avanti. Nel maschio adulto, dove ha il massimo sviluppo, ha una lunghezza di 4-5 cm.
Il canale inguinale presenta un orifizio di sbocco superficiale denominato anello inguinale sottocutaneo, ed uno di entrata profondo, denominato anello inguinale addominale. Vi si considerano, inoltre, quattro pareti: anteriore, posteriore, superiore ed inferiore.

  • L’anello inguinale sottocutaneo è un orifizio delimitato da due fasci dell’aponeurosi del muscolo obliquo esterno che si inseriscono al pube; essi sono il pilastro superiore (o mediale) e il pilastro inferiore (o laterale).
    Il pilastro superiore si fissa alla faccia anteriore della sinfisi pubica dove le sue fibre si incrociano, sulla linea mediana, con quelle del lato opposto.
    Il pilastro inferiore si attacca al tubercolo pubico.
    Profondamente si trova, tra i due pilastri, un terzo fascio, il legamento inguinale riflesso (di Colles) che proviene dall’aponeurosi del muscolo obliquo esterno del lato opposto; questo legamento attraversa la linea mediana, passa sulla faccia posteriore del pilastro anteriore e, ponendosi tra i due pilastri, si va ad inserire sul margine superiore del ramo superiore del pube e sulla cresta pettinea; sul suo margine superiore, concavo, poggia il funicolo spermatico.
    L’anello inguinale sottocutaneo, dunque, risulta delimitato dai pilastri inferiore e superiore, insieme al ramo superiore del pube. In corrispondenza del contorno superiore dell’anello passano alcune fibre arcuate che dalla spina iliaca anteriore superiore e dal legamento inguinale si portano medialmente per raggiungere l’aponeurosi del muscolo obliquo esterno.
  • L’anello inguinale addominale si trova 15 mm al di sopra del punto medio del legamento inguinale; corrisponde ad una depressione visibile sulla faccia posteriore della parete addominale anteriore che prende il nome di fossetta inguinale laterale. Si presenta come una fessura verticale dell’altezza di 10-15 mm, con un margine laterale piatto ed un margine mediale rilevato; quest’ultimo è costituito dal margine laterale del legamento interfoveolare che prende il nome di piega falciforme. Dietro quest’ultima passa l’arteria epigastrica inferiore.
  • La parete anteriore è costituita dall’aponeurosi del muscolo obliquo esterno e dalle fibre arcuate.
  • La parete posteriore è formata dalla fascia trasversale rinforzata, in punti diversi, dal legamento interfoveolare e dalla benderella ileopubica; partecipano alla sua costituzione, inoltre, il tendine congiunto e la falce inguinale.
    La falce inguinale (o legamento di Henle) è una lamina fibrosa che si trova tra il tendine congiunto e la fascia trasversale; ha la forma di un triangolo con la base fissata alla cresta pettinea, il margine mediale che si unisce al margine esterno del muscolo retto dell’addome e il margine laterale che è libero e concavo.
    Tra la falce inguinale e il legamento interfoveolare si trova la fossetta inguinale mediale che corrisponde ad un punto debole della parete posteriore del canale inguinale.
  • La parete superiore è formata dal margine inferiore del muscolo obliquo interno e del muscolo trasverso.
  • La parete inferiore è data dalla faccia superiore del legamento inguinale che è foggiata a doccia.

Canale inguinale

Legamento riflesso

Anello inguinale sottocutaneo

Anello inguinale addominale

Commenti