Canali del potassio ATP-dipendenti

I canali del potassio ATP-dipendenti sono canali del potassio a 2 α-eliche transmembrana (2 STM) e, dipendendo dalle concentrazioni cellulari di ATP, sonocollegati allo stato metabolico della cellula. A concentrazioni intracellulari di ATP superiori a 100 µM si ha chiusura del canale; in assenza di ATP, il canale si apre.
Questi canali sono localizzati a livello del pancreas endocrino. Quando c’è una bassa concentrazione di glucosio nel sangue, c’è una bassa concentrazione cellulare anche di glucosio e, in definitiva, di ATP; questo casusa apertura di questi canali del K+ che, fuoriuscendo, determina ripolarizzazione della cellula. I canali del calcio rimangono chiusi.
Quando c’è iperglicemia, il glucosio entra nella cellula tramite il GluT1 e va incontro a metablolismo glicolitico, con conseguente aumento di ATP intracellulare; questi canali del potassio, quindi, si chiudono e lo ione non uscendo dalla cellula determina depolarizzazione con apertura dei canali del calcio che entra nella cellula. Ne consegue esocitosi di vescicole contenenti insulina.
A livello neuronale la funzione di questi canali è quella di ridurre la frequenza di depolarizzazione quando le riserve energetiche sono ridotte.
Questi canali sono anche i principali bersagli di sostanze potassium channel openers’ attive a livello della trachea, della vescica, dell’utero e, ad alte concentrazioni, sul sistema cardiovascolare causando vasodilatazione e ipotensione per iperpolarizzazione e blocco dell’ingresso di calcio.

Articolo creato il 3 ottobre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/canali-del-potassio-atp-dipendenti/
Twitter
Precedente Ventricolo destro Successivo Enzimi a funzione recettoriale