Canali del potassio rettificanti anomali (o inward rectifiers)

I canali del potassio rettificanti anomali (o inward rectifiers) sono canali del potassio a 2 α-eliche transmembrana (2 STM) che permangono aperti in condizioni di iperpolarizzazione della membrana e si chiudono quanto questa si depolarizza. Tipici delle cellule muscolari cardiache, stabilizzano il potenziale quando la membrana è nello stato di riposo, ma quando uno stimolo sovrasoglia induce un potenziale d’azione, i canali si chiudono e permettono allo stimolo una durata maggiore.
Fanno parte di questa famiglia i canali del potassio attivati da proteine G (GIRK = G protein coupled inward rectifier K+), attivati da numerosi recettori inibitori presenti a livello del sistema nervoso centrale, del cuore e delle ghiandole endocrine, in cui svolgono un ruolo di iperpolarizzazione con blocco dell’attività elettrica di membrana. La loro attivazione richiede l’interazione della subunità βg di proteine Gi con strutture citosoliche del canale che determinano l’apertura del poro mediante una modificazione conformazionale delle eliche che lo delimitano.

Articolo creato il 3 ottobre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/canali-del-potassio-rettificanti-anomali-o-inward-rectifiers/
Twitter