Capillari continui

Capillari continui si trovano nei polmoni, nell’encefalo, nella cute, nei muscoli striati e in altri organi e tessuti.
Hanno un endotelio formato da cellule piatte che sporgono nel lume soltanto in corrispon­denza della zona occupata dal nucleo. I singoli elementi sono strettamente ravvicinati ed entra­no in rapporto mediante giunzioni interdigitate, piane o embricate così da formare un rivesti­mento continuo; talora, come per esempio nell’encefalo, si saldano mediante giunzioni serra­te. Le cellule endoteliali sono provviste dei co­muni organuli che occupano il citoplasma perinucleare e presentano numerose invaginazioni e vescicole di pinocitosi, sia nella superficie rivol­ta verso il lume sia in quella che è in rapporto con la lamina basale, che testimoniano il passaggio transendoteliale. Come nei capillari fenestrati, anche nei capillari continui esiste, sotto l’endotelio, una lamina basale con­tinua; esternamente a essa si trovano sottili fascetti collageni che si dispongono a formare una delicata rete a maglie fitte in cui si trovano i pe­riciti. Queste cellule presentano forma irregola­re ed entrano in stretto rapporto con la lamina basale; i periciti possiedono probabilmente un’attività contrattile e hanno certamente attivi­tà fagocitaria.

Articolo creato il 21 marzo 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/capillari-continui/
Twitter