Cellule del mesangio

Le cellule del mesangio si trovano nel rene, più precisamente nel nefrone a livello dei glomeruli, localizzate in ordine sparso, come i periciti dei comuni capillari, intorno all’endotelio, prevalentemente lungo l’asse dei lobuli capillari nei punti di ramificazione delle anse capillari, e sono immerse in una matrice amorfa, detta matrice mesangiale, prodotta dagli altri tipi cellulari (podociti, cellule endoteliali).
Le cellule mesangiali sono considerate come elementi contrattili, capaci di regolare il calibro dei capillari glomerulari e di conseguenza la velocità della filtrazione glomerulare; inoltre sono dotate di attività fagocitaria e producono prostaglandine e citochine.
Hanno forma irregolarmente stellata, essendo fornite di lunghi prolungamenti che si appro­fondano nella lamina basale dei capillari e si connettono mediante giunzioni serrate (nexus) con i prolungamenti degli elementi mesangiali adiacenti. Presentano un nucleo piccolo, con cromatina addensata, e contengono nel citopla­sma fascetti di filamenti contrattili. Queste cel­lule si fanno più numerose in vicinanza del polo vascolare del corpuscolo renale (di Malpighi), dove contraggono rapporti di contiguità con elementi analoghi si­tuati al di fuori del corpuscolo, fra l’arteriola afferente e quella efferente, appartenenti al me­sangio extraglomerulare (cellule ilari) che, a sua volta, fa parte dell’apparato iuxtaglomerulare.

Cellule del mesangio

Articolo creato il 30 luglio 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/cellule-del-mesangio/
Twitter
Precedente Vasi e nervi delle ghiandole surrenali Successivo Articolazione tibio-tarsica (o talo-crurale)