Cellule di Langerhans

Dopo cheratinociti e melanociti, le cellule di Langerhans rappresentano la terza linea cellulare dell’epidermide e, differenza dei melanociti, non contengono melanina, risultando invece provviste dei caratteristici granuli di Birbeck, foggiati a forma di racchette, della lunghezza di circa 0,1 µm e della larghezza di 0,01 µm.
Le cellule di Langerhans originano dal midollo osseo e appartengono alla linea dei monociti/macrofagi, come anche dimostrato dall’espressione di molecole dell’istocompatibilità di classe II (HLA-DR). Sono cellule estremamente efficienti nel presentare antigeni ai linfociti ed esercitano perciò funzioni difensive a livello epidermico. Possono emigrare dall’epidermide ai linfonodi regionali dove trasportano gli antigeni che hanno assunto a livello cutaneo, presentandoli ai linfociti T e innescando quindi risposte immunitarie cellulo-mediate.

Articolo creato il 16 luglio 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/cellule-di-langerhans/
Twitter