Cellule funicolari

Le cellule funicolari sono neuroni presenti nella sostanza grigia del midollo spinale. Sono così denominate per il comportamento del loro neurite che, divenuto una fibra nervosa mielinica, abbandonata la sostanza grigia, decorre nei cordoni della sostanza bianca, in sistemi di fibre detti fasci (o funicoli). Il neurite delle cellule funicolari si mantiene, per tutto il decorso, nell’ambito del nevrasse.
I neuroni funicolari hanno forma e dimensioni variabili e raramente si riuniscono in gruppi ben individuati. Essi occupano in prevalenza territori del corno posteriore, della massa intermedia e della commessura grigia, ma non mancano nel corno anteriore, dove però sono meno numerosi dei neuroni radicolari.
I neuroni funicolari ricevono stimoli periferici attraverso i rami centripeti delle cellule gangliari oppure sono collegati ad altri neuroni funicolari. Le modalità del collegamento efferente nei neuroni funicolari risultano invece diverse, in relazione con il loro ruolo e con il destino del loro neurite. Gli elementi funicolari possono infatti essere distinti in: cellule funicolari di associazione e cellule funicolari di proiezione.

  • Le cellule funicolari di associazione (o dell’apparato intersegmentale) sono presenti in tuttala sostanza grigia del midollo spinale e sono così chiamate poiché hanno un neurite che, rivestitosi della guaina mielinica, passa nella sostanza bianca di uno dei cordoni del midollo spinale dove si biforca dando luogo ad un ramo ascendente ed uno discendente. Tali rami, cammin facendo, staccano ad angolo retto molte ramificazioni collaterali che vanno nella sostanza grigia del midollo spinale; gli stessi rami, dopo un decorso più o meno lungo, entrano poi anch’essi nella sostanza grigia del midollo spinale, dove si estinguono rispettivamente ad un livello più alto e più basso di quello in cui è localizzata la cellula d’origine.
    Alcune cellule funicolari di associazione inviano alle commessure del midollo spinale, specie a quella bianca, il ramo ascendente e quello discendente, oppure anche uno solo dei due; tali rami mettono così capo alla sostanza grigia della metà eterolaterale del midollo spinale. Tali cellule sono dette pertanto cellule commessurali.
  • Le cellule funicolari di proiezione sono localizzate fondamentalmente nel corno posteriore del midollo spinale. Esse posseggono un neurite che, divenuto una fibra mielinica, passa nella sostanza bianca di uno dei cordoni del midollo spinale e, ripiegando verso l’alto, entra nella costituzione di uno dei fasci ascendenti che dal midollo spinale si portano al tronco encefalico oppure alle formazioni soprassiali (cervelletto, lamina quadrigemina, telencefalo). Le fibre di tali cellule possono dare, quando stanno piegando verso l’alto, un ramo discedente che entra poi nella sostanza grigia; emettono inoltre costantemente, lungo il loro cammino ascendente, ramificazioni collaterali destinate alla sostanza grigia stessa del midollo spinale.

Le cellule funicolari, insieme alle cellule radicolari presenti anch’esse nella sostanza grigia del midollo spinale, costituiscono le cellule del 1° tipo del Golgi.

Le cellule radicolari, insieme alle cellule funicolari presenti anch’esse nella sostanza grigia del midollo spinale, costituiscono le cellule del 1° tipo del Golgi.

Le cellule radicolari, insieme alle cellule funicolari presenti anch’esse nella sostanza grigia del midollo spinale, costituiscono le cellule del 1° tipo del Golgi.

Cellule funicolari, neuroni funicolari

Cellule funicolari, neuroni funicolari

Articolo creato il 19 marzo 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/cellule-funicolari/
Twitter
Precedente Cartilagine di coniugazione (o disco epifisario) Successivo Lesioni da calore