Colecisti (o cistifellea)

La colecisti (o cistifellea) è un serbatoio piri­forme annesso alle vie biliari; si trova a occupa­re una depressione corrispondente alla porzione anteriore del solco sagittale destro della faccia viscerale del fegato; questa depressione si pre­senta slargata e viene per questo detta fossa del­la colecisti (o fossa cistica).Colecisti
La parte più dilatata dell’organo supera il margine anteriore del fegato determinandovi l’incisura che segna l’estremità anteriore del sol­co sagittale destro.
La cistifellea ha una lunghezza di 8-10 cm, una larghezza di 3-4 cm e può contenere, in con­dizioni di media replezione, 50-60 cm3 di bile.
Nella cistifellea si distinguono un fondo, un corpo e un collo.
Il fondo della colecisti deborda dal margine inferiore del fe­gato, a livello dell’incisura cistica, è completa­mente rivestito da sierosa peritoneale, si mette in rapporto profondamente e inferiomente con il colon trasverso, superficialmente con la faccia interna della parete anteriore dell’addome, al punto d’incontro di una linea verticale passante per il margine laterale del muscolo retto dell’ad­dome e di una linea orizzontale passante per la 10a costa.
Il corpo della colecisti è adagiato sulla fossa cistica cui ade­risce tramite una sottile falda di tessuto connet­tivo e per una serie di vasi che, dalla parete ci­stica, si portano direttamente al fegato; è que­sto il gruppo cistico delle vene porte accessorie. La faccia inferiore del corpo, rivestita da siero­sa peritoneale, si mette in rapporto con la faccia anteriore del secondo tratto del duodeno e con il colon trasverso; essa può raggiungere la fac­cia anteriore del canale pilorico. La faccia infe­riore del corpo della colecisti può dare attacco a una piega peritoneale che la collega al duode­no e all’angolo colico destro, il legamento colecistoduodenocolico.
Il collo della colecisti si presenta alquanto sinuoso; ha infatti un profilo a S italica piuttosto allargata e termina continuando nel dotto cistico. Contrae rapporti con la prima porzione del duodeno in basso e posteriormente, con gli elementi del pe­duncolo epatico medialmente e a sinistra.
Il collo forma con il corpo un angolo acuto aperto in avanti, in corrispondenza del quale si trova, per lo più, un linfonodo. La superficie esterna del collo si presenta sporgente a destra e depressa a sinistra. Vista dall’interno, la parte sporgente appare come una cavità ampollare e prende il nome di bacinetto; la depressione, vi­sta sempre dall’interno, corrisponde invece a una rilevatezza che si denomina promontorio.
Il bacinetto è delimitato, rispetto alla cavità del corpo della colecisti, da una piega mucosa, o valvola superiore, sempre bene evidente; è delimitata rispetto al lume del dotto cistico ad opera di una valvola inferiore, non sempre apparente.

Cistifellea

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/colecisti-o-cistifellea/
Twitter
Precedente Osso temporale Successivo Vene del bulbo (o midollo allungato)