Configurazione interna del cuore

Il cuore è un organo cavo suddiviso interna­mente in due metà indipendenti, cuore destro e cuore sinistro.
Ogni metà comprende due cavità: una supe­riore, cubica, detta atrio, l’altra inferiore, di forma conica o piramidale, detta ventricolo.
Ciascun atrio comunica con il ventricolo sot­tostante attraverso l’orifizio atrio-ventricolare, mentre i due atrii e i due ventricoli sono fra loro separati per mezzo di due sepimenti, di differente spessore e costituzione, detti rispettivamente setto interatriale e setto interventricolare.
I due orifizi atrioventricolari (osti venosi), destro e sinistro, sono provvisti di valvole cu­spidali che permettono il passaggio del sangue dalle cavità atriali a quelle ventricolari e si op­pongono invece al reflusso dai ventricoli agli atrii.
Al davanti degli osti venosi, la base dei ven­tricoli presenta l’origine delle rispettive arterie, aorta e tronco polmonare, con le quali comuni­ca mediante due orifizi, osti arteriosi, muniti di valvole semilunari. Queste permettono il transi­to del sangue dalle cavità ventricolari verso i due tronchi arteriosi e ne impediscono il reflus­so in direzione dei ventricoli.

Articolo creato il 22 luglio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/configurazione-interna-del-cuore/
Twitter
Precedente Rapporto (o denuncia di reato) Successivo Arto inferiore