Dotti escretori del pancreas

Il succo pancreatico si versa nella seconda porzione del duodeno attraverso due condotti escretori che si aprono rispettivamente a livello della papilla duodenale maggiore e di quella mi­nore. Essi sono il dotto pancreatico principale (di Wirsung) e il dotto pancreatico accessorio (di Santorini).
Il dotto pancreatico principale (di Wirsung) decorre nello spessore del parenchima pancrea­tico con una direzione corrispondente a quella dell’asse maggiore dell’organo. A livello dell’i­stmo, esso si dirige in basso, posteriormente e a destra portandosi nello spessore della testa dove si affianca al coledoco insieme al quale si apre nell’ampolla duodenale. I numerosi affluenti del dotto principale lo raggiungono formando con esso un angolo generalmente retto.
Il dotto pancreatico accessorio (di Santorini) decorre nello spessore della parte su­periore della testa del pancreas e prende in gene­re origine dal dotto principale nel punto in cui quest’ultimo, a livello dell’istmo, forma un go­mito. Dall’origine, il dotto accessorio riceve af­fluenti propri ma, nel complesso, può essere considerato come un ramo collaterale del dotto principale. Più raramente i due dotti pancreatici possono risultare completamente indipendenti fra loro.

Dotto pancreatico di Wirsung, dotto pancreatico di Santorini

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/dotti-escretori-del-pancreas/
Twitter
Precedente Configurazione interna della faringe Successivo Sterno