Dotto epatico comune

Il dotto epatico comune è quel tratto della via biliare principale che si estende tra il punto di unione dei dotti epatici destro e sinistro e l’origine del coledoco, dove cioè nel dotto epatico stesso confluisce il dotto cistico. Di solito il ramo destro del­l’arteria epatica incrocia posteriormente l’origi­ne del dotto epatico, più raramente gli passa al davanti. Il dotto epatico comune ha una lun­ghezza variabile dai 2 ai 3 cm e un calibro me­dio di 5 mm; è compreso nel peduncolo epatico, tra i due foglietti del legamento epatoduodenale. È situato anteriormente e a destra rispetto all’arteria epatica propria e decorre dall’alto in basso e leggermente verso sinistra, trovandosi sempre al davanti della vena porta. Il dotto ci­stico gli si affianca sul lato destro, per un tratto di 1,5-2 cm. Il dotto epatico risulta in avanti protetto da tutto lo spessore del lobo quadrato e può essere circondato da qualche linfonodo satellite.

Dotto epatico comune

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/dotto-epatico-comune/
Twitter
Precedente Struttura della vescica urinaria Successivo Muscolo tiroaritenoideo