Elementi cellulari del tessuto connettivo lasso

Le cellule del tessuto connettivo lasso, oltre ad elaborare la sostanza intercellulare, svolgono alcune delle più importanti funzioni dell’organismo, come quella di difesa contro agenti estranei mediante la fagocitosi e la produzione di anticorpi, e quella di produrre sostanze anticoagulanti e composti ad azione vasodinamica.
Le cellule del tessuto connettivo lasso appartengono a varie categorie. I tipi cellulari più numerosi sono i fibroblasti (o fibrociti) ed i macrofagi (o istiociti). A queste due classi si aggiungono i mastociti, le plasmacellule, le cellule adipose e le cellule migranti provenienti dal sangue (linfociti, granulociti, monociti).
Tutte queste cellule nonché gli elementi del sangue, della cartilagine, dell’osso, le fibrocellule muscolari lisce, le cellule endoteliali e i periciti, derivano direttamente o indirettamente durante lo sviluppo embrionale dalla cellula mesenchimale indifferenziata che possiede un’elevata potenzialità differenziativa (è una cellula pluripotente). Tali elementi non hanno proprietà morfologiche caratteristiche e quindi sono difficilmente distinguibili dai fibroblasti giovani.

Schema differenziativo di una cellula mesenchimale

Articolo creato il 01 marzo 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/elementi-cellulari-del-tessuto-connettivo-lasso/
Twitter