Epooforon (o corpo di Rosenmulier)

L’epooforon (o corpo di Rosenmülier) è una formazione appiattita, trapezoidale, con il lato maggiore di circa 3 cm, contenuta nello spessore del mesosalpinge, nello spazio tra ovaia e tuba. È costituito da una serie di canalicoli a decorso parallelo, lunghi circa 1-1,5 cm che con un’estremità sono ri­volti verso l’ilo dell’ovaia in cui possono penetrare e con l’altra fanno capo a un condotto collettore che corri­sponde al lato maggiore del trapezio e decorre parallelo alla tuba. Il lume dei canalicoli e del dotto collettore è spesso obliterato, oppure può presentare piccole dilata­zioni cistiche. La parete è formata da epitelio cilindrico, a tratti vibratile, all’esterno del quale si trova una mem­brana basale e qualche cellula muscolare liscia.
Molto variabile da caso a caso nel suo sviluppo, l’e­pooforon si atrofizza con la menopausa.
Si ritiene che i canalicoli dell’epooforon siano un resi­duo della parte epigenitale del mesonefro, mentre il con­dotto collettore (come il canale di Malpighi-Gärtner) rappresenta la porzione prossimale del dotto di Wolff.

Articolo creato il 10 marzo 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/epooforon-o-corpo-di-rosenmulier/
Twitter