Gastrina

La gastrina è un polipeptide a 34 aminoacidi (sono attive anche forme a 17 aminoacidi, dette minigastrine), prodotto da cellule G. Questi elementi si trovano in massima concentrazione nelle ghiandole piloriche, nel duodeno e, in minor numero, nel digiuno. Sono state anche dimo­strate nel pancreas. Le cellule G sono piriformi e contengono nel loro citoplasma granuli del diametro di 150-250 nm, di variabile densità elettronica e debolmente argirofili. I granuli mancano in genere nella regione apicale del ci­toplasma, che volge verso il lume del tubulo ghiandolare, dove si trovano numerosi micro­villi che raggiungono il lume ghiandolare stesso. La gastrina stimola la secrezione di acido clori­drico da parte delle cellule delomorfe delle ghiandole gastriche propriamente dette. I microvilli apicali delle cellule G potrebbero avver­tire variazioni del pH gastrico e in tal modo si istituirebbe una regolazione a tipo feedback fra produzione di acido cloridrico e secrezione gastrinica.

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/gastrina/
Twitter
Precedente Volume di distribuzione Successivo Struttura della sostanza bianca del midollo spinale