Genitali esterni femminili

Gli organi genitali esterni femminili comprendono:

  • Monte di Venere (o del pube).
  • Grandi labbra.
  • Piccole labbra (o ninfe).
  • Vestibolo della vagina con l’imene e le ghiandole vestibolari maggiori (di Bartolino) e minori.
  • Clitoride.
  • Bulbi del vestibolo.

Nell’insieme essi formano la vulva (o pudendo muliebre).

Sede
I genitali esterni femminili sono situa­ti al di sotto della sinfisi pubica e, superficial­mente al trigono urogenitale, nello spazio compreso tra la radice delle cosce. Dal punto di vista topografico corrispondono in gran parte al perineo anteriore, cioè allo spazio triangolare con apice al margine inferiore della sinfisi pubica che è limitato lateralmente dai solchi genitocrurali e in dietro da una linea che unisce le due tuberosità ischiatiche.

I genitali esterni comprendono alcune forma­zioni cutanee e cioè il monte di Vene­re, le grandi e piccole labbra, uno spazio com­preso tra queste ultime, vestibolo della vagina, attraverso il quale la vagina e l’uretra comunica­no con l’esterno, un apparato erettile, costituito dal clitoride e dai bulbi del vestibolo, e alcune ghiandole (ghiandole vestibolari minori e mag­giori) che versano il loro secreto nel vestibolo.

Immagini

Genitali esterni femminili

Indice
– Quali sono
– Sede
– Immagini

Articolo creato il 10 marzo 2011.
?Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/genitali-esterni-femminili/
Twitter