Grandi labbra

Le grandi labbra sono due grosse pieghe cutanee a diametro maggiore antero-posteriore che delimitano un’a­pertura, la rima vulvare. In ciascuna di esse si possono considerare: una faccia laterale, una faccia mediale, una base, un margine libero in­feriore e due estremità, anteriore e posteriore.

  • La faccia laterale, convessa in senso latero-mediale, è separata dalla faccia mediale della coscia da un profondo solco, il solco genitocrurale. Nel portarsi in basso e medialmente, la faccia laterale si arrotonda e continua con il margine inferiore. Quest’ultimo, insieme a quello corrispondente del lato opposto, delimita superficialmente la rima vulvare.
  • La faccia mediale, concava in senso latero-mediale, è a contatto con il piccolo labbro corrispondente, separata da questo da un profondo solco, il solco interlabiale.
  • La base prende attacco alle branche ischiopubiche tramite fasci di fibre connettivali.
  • L’estremità anteriore continua superiormente con il monte del pube: è larga e arrotondata e, portandosi medialmente, si unisce a quella pro­veniente dal lato opposto al di sopra del clitori­de formando la commessura vulvare anteriore.
  • L’estremità posteriore, sottile, si perde nella cute del perineo, oppure, incontrandosi medialmente sul rafe perineale con quella dell’altro la­to, forma la commessura vulvare posteriore.

Grandi labbra

Articolo creato il 10 marzo 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/grandi-labbra/
Twitter