Skip to Content
Feed/RSS

E-mail   

Imene

L'imene è una membrana che, in corrispondenza del passaggio fra parete vaginale posteriore e vestibolo, si porta orizzontalmente in avanti, separando così la vagina dal vestibolo. L'imene può presentare aspetti diver­si: più comunemente di forma semilunare, può essere anche circolare, bilabiato, fimbriato, cribroso, ecc.. Con i primi atti sessuali l'imene si lacera, al suo posto restano piccoli residui sotto forma di lembi irregolari (caruncole imenali).
L'imene, se presente, è una piega rivestita nella faccia interna da un epitelio simile a quello va­ginale e da sottile epidermide nella sua faccia esterna. Compreso tra questi due strati si trova interposto uno strato di tessuto connettivo den­so, ricco in fibre elastiche, fibrocellule muscola­ri lisce, vasi e terminazioni nervose.

Imene

Commenti

Prima Volta

Salve. Ho 18 anni e ieri ho avuto il mio primo rapporto sessuale con la mia ragazza. Durante il rapporto abbiamo notato che non c'era fuoriuscita di sangue . Dato dal fatto che l'imene possa essere più elastico in lei , può essere che non ci sarà mai la fuoriuscita di sangue? Grazie in anticipo e complimenti per il sito.

Salve, come ha già

Salve,
come ha già anticipato, se l'imene è elastico a sufficienza può accadere che non si laceri e che quindi non ci sia emorragia. Al contrario, potrebbe accadere a seguito dei prossimi rapporti.
Saluti e grazie dei complimenti!

imene si o no?

Buonasera,sono una ragazza di diciassette anni, sono uscita con il mio ragazzo che ha provato a penetrarmi con due dita ma ho sentito dolore e perso sangue. Non riesco a capire se il mio imene é ancora intatto o meno poiché sono in ritardo con il ciclo, prendo la pillola da sei mesi e il ciclo era sempre stato regolarissimo. Allora ho sperato fosse il ciclo ma le perdite sono leggere e nel sangue é presente una sostanza trasparente (che a vederla sembra gelatina). Può aiutarmi a capire se ho ancora l'imene o meno? Può essere una coincidenza? La ringrazio anticipatamente.

Buonasera! Innanzi tutto le

Buonasera!
Innanzi tutto le dico che l'imene è sempre presente, solo che può andare incontro a lacerazione (e, non sempre, perdita di sangue) nel caso avvenga un qualche tipo di penetrazione. In ogni caso, l'unico modo per sapere se è lacerato o meno è quella di effettuare una visita ginecologica che comunque andrebbe fatta per prevenzione a partire da una certa età
La perdita di sangue può essere stata causata dalla rottura dell'imene ma, intuisce, solo il medico che la visita può verificarlo. Una visita andrebbe comunque fatta anche per capire la perdita "gelatinosa" di cui parla.
Saluti!

Polliachiuria

Buongiorno, 

questo sito è davvero interessante, e avevo qualche domanda... 

Ho avuto il mio primo rapporto a 16 anni, una volta sola, senza dolore ne sangue.. Mi son sentita come se non fosse mai stato successo nulla. 

Il mio secondo rapporto l'ho avuto a 18 anni con un partner diverso e ho provato dolore! Forse per le dimensioni più grandi e ci siamo andati piano. 

Un meso dopo, (quindi ultimamente) , sempre con lo stesso partner, abbiamo fatto un po' più forte.. Provavo meno dolore ma comunque faceva male...  Il giorno dopo ho avuto pollachiuria (andavo in bagno ogni 5 mins), e alla fine della minzione dolore vaginale e sangue diluito... Quasi rosa.. Potrebbe essere che il mio imene si sia rotto al terzo rapporto? 

Salve, sì è possibile perché

Salve, sì è possibile perché l'imene è più o meno elastico e può rompersi in un secondo momento.
Saluti!

Grazie per l'immediata

Grazie per l'immediata risposta! Ma come si spiega la pollachiuria? 

 

Dubbio

Salve dottore.. 
Io e il mio ragazzo in questi giorni abbiamo provato ad avere un rapporto e il fatto è che la prima volta ho sentito un dolore atroce e gli ho detto di fermarsi, ma non ho avuto né perdite di sangue né ho visto l'imene rotto. Oggi invece, a distanza di un giorno, la penetrazione è avvenuta, anche l'eiaculazione, e io non ho avuto né dolore ma l'imene lo vedo ancora integro.. 
Grazie in anticipo! 
Il suo sito è interessantissimo!

Buonasera, voglio subito

Buonasera, voglio subito precisare che non sono (ancora) medico ma posso risponderle.
Deve sapere che l'imene è una membrana elastica; ad alcune donne lo è di meno, quindi tende a lacerarsi con i rapporti sessuali, ad altre lo è di più. Probabilmente lei fa parte di questo secondo gruppo, quindi è anche normale se a seguito della penetrazione non si ha lacerazione e quindi perdita di sangue (che comunque può avvenire in un secondo momento).
Spero di essere stato chiaro.
Grazie per i complimenti per il sito, saluti e tanti auguri di fine 2013.

perdita sangue dopo rapporto e non

Salve, due giorni fa ho avuto un rapporto sessuale(l'ultimo l'ho avuto due anni fa) e dopo alcune difficoltà (dovuta all'elevato diametro del pene e non a secchezza vaginale) la penetrazione è avvenuta, subito dopo la fine del rapporto ho notato la perdita di molto sangue che a distanza di due giorni ancora è presente (in altri rapporti non mi era mai capitato), all'interno della vagina ho potuto apprezzare un rigonfiamento a sinistra che non avevo mai notato. Il ciclo mi era terminato quattro giorni prima di avere questo rapporto. E' possibile che queste perdite di colore rosso vivo siano dovute all'eccessiva vicinanza al ciclo anche se sono ormai due giorni che ho queste perdite? oppure possono essere dovute al trauma della penetrazione? oppure a questa neo formazione? grazie

Buongiorno, la perdita di

Buongiorno,
la perdita di sangue può avere diverse cause, come già le ha elencate. Ciò che è più importante, però, è capire cos'è la tumefazione che lei "sente". Si rivolga al suo ginecologo di fiducia che è il solo che potrà capire visitandola. In questi casi è inutile "perdere tempo" su internet perché onon potrà trovare una risposta certa.
Saluti!

imene

SALVE VOLEVO UNA DELICIDAZIONE

LA MIA RAGAZZA MI HA CONFESSATO PRIMA DI FARLO LA PRIMA VOLTA, DI NON ESSERE VERGINE, PERCHE IL SUO RAGAZZO PRECEDENTE UNA SERA, MENTRE FACEVANO PETTING, CONTRO LA VOLONTA' DELLA MIA RAGAZZA, E' ENTRATO IN VAGINA (FORSE NON COMPLETAMENTE) A SUO DIRE DUE O TRE VOLTE, DOPODICCHE' LEI E' RIUSCITO A SPOSTARLO. SOLO QUANDO E' ANDATA A CASA ABBASSANDOSI HA SENTITO CHE SI ROMPEVA L'IMENE ED E' USCITO IL SANGUE. DOPO CIRCA UN AANO E MEZZO CHE CI SIAMO FIDANZATI, LA PRIMA VOLTA CHE LO ABBIAMO FATTO, LEI HA DETTO CHE A TROVATO UN PO DI SANGUE QUANDO E' ANDATA A CASA.

VOLEVO CHIEDERLE SECONDO LA SUA ESPERIENZA E PROFESSIONE SE LA STORIA E' PLAUSIBILE E SE LA CONVEINCE.  LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE 

Buonasera, è possibile che a

Buonasera,
è possibile che a seguito del primo rapporto l'imene non si sia lacerato del tutto determinando la successiva emorragia dopo che ha avuto un rapporto con lei.
Saluti!

GRAZIE PER LA RISPOSTA MA

GRAZIE PER LA RISPOSTA MA L'EMORRAGIA L'HA AVUTA QUANDO E' ANDATA A CASA DOPO CHE L'HA FATTO LA PRIMA VOLTA, PERCHE CON ME HA TROVATO SOLO POCO SANGUE E POI COME E' POSSIBILE CHE NON SI ROMPA L'IMENE, VISTO CHE SARA' STAT UNA COSA FATTA CON FORZA?

SE PUO' RISPONDERE ANCORA LA RINGRAZIO INFINATAMENTE E COMPLIMENTI PER IL SITO 

L'imene è una membrana

L'imene è una membrana elastica (ad alcune donne di più, ad altre di meno), quindi può accadere che si rompa del tutto la prima volta, che si laceri in parte (e via via di più con i successivi rapporti) o che non si laceri mai (proprio per la sua elasticità). Stessa cosa per l'emorragia: ad alcune donne è copiosa, ad altre meno.
Capirà che non si può dare una risposta certa perché ogni donna è diversa, ma se proprio vogliamo ipotizzare si può pensare che la prima volta si sia lacerato in parte (spiegando la prima perdita di sangue) e, dopo che la sua ragazza ha avuto rapporti con lei, si è lacerato di più (con ulteriore emorragia; potrebbe anche capitare che ci siano altre perdite ematiche).
Chieda pure se non sono stato chiaro in qualcosa.
Saluti!

Lei e' gentilimo/a quindi lei

Lei e' gentilimo/a quindi lei crede al fatto che si e' rotto solo aandando a casa o mi ha detto una mezza bugia? Puo' essere che dopo un anno e piu' si sia finito di rompere?

grazie e complimenti per la sua professionalita'

La ringrazio! Come sono

La ringrazio!
Come sono realmente andate le cose non è possibile saperlo. Sicuramente può essere successo che la rottura sia avvenuta in due momenti diversi (la prima volta, più di un anno fa, e recentemente) ma la certezza non gliela può dare nessuno.
Ad ogni modo, se mi permette, credo non sia importante in quale momento sia avvenuta la rottura dell'imene (e se fosse stato così elastico da non subire mai una lacerazione? Cosa penserebbe?) ma alla volontà della sua ragazza: forzata nel primo caso, voluta con lei... Stia sereno!
Saluti!

Grazie, ma se avro' altri

Grazie, ma se avro' altri dubbi la interpellero' ancora se me lo consente

di nuovo e buona serata

Quando vuole. Buona serata!

Quando vuole.
Buona serata!

Sono preoccupata..

Salve.

Due giorni fa stavo per farlo con il mio ragazzo ma è venuto prima e a contatto con la mia vagina ma io sono ancora vergine perché non mi ha penetrato e non ho mai avuto rapporti (l'imene è intatto).
C'é la possibilità che sia rimasta incinta?
Lo so che è una cosa stupida ma questo pensiero mi assilla.. Ho 17 anni.

Salve! Sono domande comuni, è

Salve!
Sono domande comuni, è normale voler sapere.
Se lo sperma non è penetrato in vagina non c'è nessun rischio. È importante che sappia, comunque, che il fatto di essere vergine e avere l'imene intatto non assicura sul fatto di evitare una gravidanza indesiderata. Sebbene intatto, infatti, l'imene ha comunque un foro (altrimenti il sangue mestruale non potrebbe fuoriuscire), quindi attenzione per il futuro! Il preservativo va sempre usato.
Saluti!

Grazie

Grazie, mi è stato molto d'aiuto. Farò più attenzione in futuro.

Ps. Il sito è ottimo :)

Grazie! :-D

Grazie! :-D

Informazione

Salve. 

Nel caso in cui un ragazzo abbia eiaculazione e successivamente si lavi il pene per togliere lo sperma, c'è rischio che rimangano spermatozoi sulla mano, pur essendosi sciacquato la mano? E nel caso in cui ci sia una certa traccia di spermatozoi sulle dita, seppur sciacquate ed asciugate,  e queste dita tocchino solo le piccole labbra, c'è un qualche rischio di rimanere incinta? Pur avendo l'imene intatto? la ringrazio, cordiali saluti e complimenti per il sito.

Buonasera! Nella situazione

Buonasera!
Nella situazione che descrive, ossia dita che toccano le piccole labbra dopo essere state lavate ed asciugate, non c'è possibilità di rimanere incinta. Ciò però non c'entra con l'avere un imene intatto perché l'imene presenta già un orifizio (altrimenti il sangue mestruale non potrebbe fuoriuscire). Questo per dirle che anche una donna vergine può rimanere incinta se lo sperma viene introdotto in altre modalità (ad asempio e per l'appunto, con le dita).
Spero di essere stato chiaro.

Grazie dei complimenti per il sito , saluti!

È stato chiarissimo, la

È stato chiarissimo, la ringrazio! 

Salve, Ho avuto il mio primo

Salve,
Ho avuto il mio primo rapporto e i primi cinque minuti l'abbiamo fatto senza preservativo.. C'è la possibilità che io sia rimasta incinta? Nonostante dopo lo avessimo usato?

Salve! Se non c'è stata

Salve! Se non c'è stata eiaculazione e lei non è in periodo fertile, la probabilità è quasi nulla, ma non zero perché anche il liquido che precede l'eiaculazione può contenere spermatozoi. Il preservativo va usato sin dall'inizio del rapporto.
Per avere risposte più certi è necessario che si rivolga al suo medico di fiducia.
Saluti!

Primo rapporto

Salve e complimenti per il sito, utilissimo!

Volevo chiederle una cosa, ho avuto il mio primo rapporto protetto sabato con il mio fidanzato, all'inizio mi sono fatta un po' male ma alla fine del rapporto lui è' venuto fuori e ci siamo accorti che il preservativo era rotto. Il giorno seguente (domenica e lunedi) ho trovato sullo slip delle macchie - perdite rosate , marroni , vorrei sapere se sono dovute alla rottura Dell imene o sono perdite da impianto.. Sono molto preoccupata perché a volte sento anche dei dolori lievi sotto la pancia , la prego di rispondermi , il ciclo dovrebbe arrivarmi tra 15 giorni. Cordiali saluti 

Salve, le perdite possono

Salve,
le perdite possono essere dovute alla rottura dell'imene ma siccome si è rotto il preservativo è bene che si rivolga al suo medico di fiducia che potrà meglio decidere se prescrivere la pillola per evitare ogni "problema".
Grazie per i complimenti, saluti!

Grazie mille però sono sicura

Grazie mille però sono sicura che il mio fidanzato e' venuto fuori quindi quale possono essere le percentuali  di rimanere incinta?E poi con il liquido che precede l'eiaculazione e' possibile rimanere incinta?

se fossero le miei perdite dovute alla rottura dell'imene per quanti giorni dovrebbero durare?

 

grazie in anticipo e scusi per le numerose domande  

E' proprio quel liquido che

E' proprio quel liquido che precede l'eiaculazione che può contenere spermatozoi. La probabilità è molto bassa ma non è zero, soprattutto perchè lei è in periodo fertile. 
Non le costa nulla andare dal suo medico che è il solo in grado di darle risposte certe.

Buona giornata, saluti!

Grazie mille , lei è' molto

Grazie mille , lei è' molto gentile a presto !

buona giornata a lei!

Buongiorno! Ho 17 anni e ieri

Buongiorno! Ho 17 anni e ieri il mio ragazzo si è fatto una sega per poco (senza eiaculare) e dopo 2-3 minuti mi ha fatto un ditalino, ce la possibilità che sia in cinta?

Buongiorno, se non c'era

Buongiorno,
se non c'era traccia di sperma non può rimanere incinta.
Saluti!

Salve,le porgo i miei

Salve,le porgo i miei complimenti per il sito. Mi è davvero molto utile,lo consulto moltissimo uando ho dubbi e mi è utilissimo. Volevo chiederle una cosa,mi è capitata una cosa stranissima,che non ho riferito a nessuno poichè non saprei a chi rivolgermi proprio perchè non so se ciò che mi è capitato è qualcos di allarmante o meno. Ho avuto rapporti con il mio ragazzo circa 8 mesi fa e mi è capitato che alle prime penetrazioni avessi delle perdite di sangue ma minime proprio e sicuramente sarà stato la lacerazione dell'imene ,ma soltanto ai primi rapporti e quindi passando il tempo è andato tutto liscio non ho sentito più dolore e non ho avuto più perdite di sangue. Però un mese fa quindi dopo 7 mesi che avevo rapporti mi è capitata una cosa non strana,ma stranissima! Dopo aver avuto un rapporto io e il mio partner ci siamo accorti che avevo perso del sangue,ma molto sangue ma io non mi ero accorta di nulla durante il rapporto perchè non avevo sentito alcun tipo di dolore...in quel momento ho pensato vabbè sarà stato il ciclo anticipato ma i giorni a seguire dal rapporto non  ho più avuto perdite di sangue e soprattutto il ciclo dopo quel avvenimento mi è venuto regolarissimo come sempre. E quindi ho inziato a pensare varie posibilità per ciò che mi era successo e ho pensato che sarà stata la lacerazione totale del mio imene che magari all'inizio si era semplicemente elasticizzato e che nel momento di quel rapporto,dato il tanto sangue,si sia lacerato del tutto. E mi soffermo su tale possibilità pure perchè da quel momento ogni volta che ho rapporti all'entrata del pene in vagina sento come un dolorino ma solo all'entrata,quasi fosse il bruciore per una ferita. Che sapreste dirmi riguardo  ciò? :) grazie in anticipo 

Salve! Può immaginare come le

Salve! Può immaginare come le cause del dolore che avverte possano essere varie. Ho in mente qualche idea (non credo ad un'ulteriore lacerazione dell'imene), nessuna di queste allarmante, ma come avrà letto in altre risposte non si può via web fare una diagnosi perchè è necessaria sempre una visita ginecologica (visita che andrebbe fatta per prevenzione, a prescindere da questo suo problema).
Io le consiglio di rivolgersi innanzi tutto al suo medico di medicina generale (il medico di famiglia), quindi ad un ginecologo che potrà rispondere con certezza a tutte le sue domande.

Saluto e ringrazio per i complimenti!

La ringrazio per la sua

La ringrazio per la sua risposta più che soddisfacente . Ma lei so che non può farmi diagnosi poichè è impossibile  farle attraverso web ma solo per pura curiosità che idee si è fatto riguardo a ciò che non sia un ulteriore lacerazione dell'imene? :)

Su due piedi penso ad una

Su due piedi penso ad una lesione infiammatoria a livello della zona in cui avverte dolore; la lesione può essere una conseguenza traumatica del rapporto, quindi non essendosi ancora cicatrizzata tende a farle male ogni volta che viene "stirata" a seguito della penetraziopne. Meno probabile un'infezione (eventualmente conseguente alla lesione prima detta) ma la ritengo meno probabile dato che non riferisce perdite mucose.
Saluti!

rottura imene?

Buonasera, ringrazio in anticipo per l'aiuto e complimenti per il sito.
Sono una ragazza di 17 anni, non ho mai avuto rapporti completi, solo masturbazione da parte dei ragazzi con cui sono stata. Non ho mai provato nessun particolare dolore, solo piacere.
L'altra sera il mio attuale ragazzo mi ha fatto un ditalino utilizzando due/dita. È stato molto piacevole, ma all'inizio ho sentito un leggero dolore. Coinvolta dal momento non ci ho prestato attenzione, ma una volta arrivata a casa ho notato una macchia marrone nelle mutandine. Non posso dire con certezza che fosse sangue, ma non so cos'altro possa essere. Delle gocce mi sono scese ancora durante la notte.
Può trattarsi di rottura dell'imene? Se no, da cosa potrebbero essere state causate quelle perdite, dato che non le avevo mai avute prima?
Grazie per la disponibilità e l'aiuto, non ho nessuno con cui parlarne, nemmeno mamma poiché ha una mentalità molto chiusa riguardo la sessualità...
Grazie ancora, di cuore.

Buongiorno, come avrà potuto

Buongiorno,
come avrà potuto leggere in risposte di altri commenti, non si possono dare informazioni sicure via web perchè ciò che è importante, a prescindere dalla sua domanda, è una visita ginecologica tramite cui si possono avere tutte le risposte che si cercano. Le perdite di cui parla, escludendo che possa essere l'inizio di un nuovo ciclo mestruale, possono essere dovute ad una lacerazione dell'imene ma la certezza non possiamo averla... 
Io le suggerisco almeno di rivolgersi al suo medico di famiglia (che non potrà parlarne con nessun altro, neanche con sua madre se è questo che la preoccupa); inoltre, ma questo non dipende dalle perdite, una visita ginecologica a partire da una certa età va fatta per prevenzione e penso che il momento sia arrivato.

Ringrazio per i complimenti e la saluto. Buona giornata!

Medicinapertutti.it

Perdite

Salve ho 22 anni. Il giorno prima mi aveva masturbata inserendo 2/3 dita ho sentito poco dolore (sopportabile) e gia dalla sera avevo notato sulla carta igenica delle perditine rosa. 8 giorni fa ho il primo rapporto con il mio ragazzo e da quel giorno ho perdite di sangue tendenti al rosso. Non sono abbondanti solo qquando vado al bagno c'è solo sulla carta a volte anche sull'assorbemte. Mentre oggi ne è uscito di più anche nella tazza.. e mi fanno male i reni ed ho pensato che fosse una specie di ciclo. ( ma non è normale ne il ciclo e ne per la rottura dell'imene ) perchè normalmente sono 2 max 4 giorni, ovviamente da donna a donna cambia ed io parlo da ignorante in materia.
Il primo rapporto ( il 16 Maggio ) potrebbe stimolare le mestruazioni anche se dovrebbero venrmi per il 29 Maggio / 1 Giugno ? ( parlo da non esperta, non so più che pensare )
Mi devo preoccupare? Aiutatemi please

Grazie.

Salve, sebbene possa essere

Salve, sebbene possa essere un ciclo che sta anticipando il suo momento, come detto in altri commenti, in questi casi l'unico modo per capire di cosa si tratta è effettuare una visita ginecologica. Si affidi al suo ginecologo di fiducia e non si preoccupi! Saluti!

Medicinapertutti.it

Rapporti sessuali difficili

Salve sono un ragazzo di diciotto anni. E' da un po di tempo che provo ad avere rapporti con la mia ragazza, arrivando piu' volte all'eiaculazione e all'orgasmo entrambi, tuttavia al momento della penetrazione (in qualsiasi delle sue forme) la mia ragazza mi blocca dicendo che le faccio troppo male, lei e' ancora vergine quindi ha l'imene intatto, ma ogni volta che provo la penetrazione (anche con le dita) dice di soffrire molto.. e cio' fa male a tutti e due (moralmente).. non so se pensare a vaginismo, lei cosa mi consiglia? 

Salve, io non azzarderei

Salve, io non azzarderei subito diagnosi (vaginismo o quel che sia) senza una visita ginecologica; se il dolore è insopportabile qualcosa (magari banale) ci sarà, quindi io consiglio che la sua ragazza si faccia visitare dal suo ginecologo di fiducia. Consideri che, a prescindere da questo contesto, la visita ginecologica andrebbe fatta a partire da una certa età (come i maschi dovrebbero fare la visita andrologica) e penso che il momento sia arrivato.
Non preoccupatevi e affidatevi al medico. Saluti!

Medicinapertutti.it

Salve, sono una ragazza

Salve,

sono una ragazza giovane e inesperta e trovo questo blog un portale davvero interessante e utile. Non ho ancora avuto rapporti, ma mi frequento con un ragazzo da un pò e siamo sempre più propensi ad averne. Essendo ancora vergine e non avendo mai avuto rapporti per il momento pratichiamo solo masturbazione reciproca. La mia domanda può sembrar stupida ma come premesso sono inesperta. Volevo chiedere, nelle ultime volte che mi ha provocato piacere attraverso le dita (il classico ditalino) ho provato dolore ma comunque un dolore passeggero relativo al momento, quindi non mi sono mai posta il problema che potesse aver lacerato l'imene. Oggi invece, ha praticato la stessa pratica ma con 2-3 dita e più "vigore" rispetto le altre volte il tutto accompagnato da lubrificazione vaginale, in tutto questo oltre a sentire lo stesso dolore momentaneo delle volte precedenti ora a poche ore dall'accaduto sento un lieve fastidio. Può essere in questo caso che l'imene si sia lacerato? Aggiungo che non ho avuto alcuna perdita di sangue, ed osservando "laggiù" con lo specchio non riesco a vedere se effettivamente si è lacerato a causa della presenza delle "piccole labbra". Forse troverà un po' di confusione nelle mie parole inesperte ma spero di aver reso l'idea. 

La ringrazio per la disponibilità.

Ciao! Innanzi tutto grazie

Ciao! Innanzi tutto grazie per i complimenti al sito! laugh

E' tutto molto chiaro nella tua descrizione, quindi vengo subito al dunque: l'unico modo per sapere con certezza se l'imene è lacerato o meno è effettuare una visita ginecologica che, a prescindere dalla tua domanda, andrebbe fatta a partire da una certa età.
Riguardo la lacerazione dell'imene, essendo questo una membrana più o meno elastica, può benissimo permettere una penetrazione senza lacerazione. D'altra parte il fastidio che avverti potrebbe essere dovuto a delle piccole lesioni causate dallo sfregamento.
Spero di essere stato chiaro. smiley

Medicinapertutti.it

SALVE..

Salve, sono una ragazza di 18 anni ancora vergine.. avrei una domanda da porre, a volte mi capita di introdurre delle dita nella vagina, (due dita) solo che tra queste due dita sembra che ci sia un pezzo di carne che separa in due l'entrata della vagina, infatti se cerco di mettere un terzo dito non riesco.. questo pezzo di carne, se stringo le dita lo sento anche per tutto il canale vaginale anche andando in profondità.. e qui mi chiedo, è l'imene? è così spessa e profonda?

Pensavo fosse solo una membrana "orizzontale"..

Salve, come può immaginare

Salve,
come può immaginare non è possibile capire online qual è la sua condizione. L'imene può avere diverse forme (vedi imene sepimentata) ma anche la vagina può presentare conformazioni congenite diverse. L'unico modo per capire è effettuare una visita ginecologica che, a prescindere da ciò che chiede, è importante per una prevenzione che ogni donna (come ogni uomo con l'andrologo) dovrebbe fare a partire da una certa età.
Non si preoccupi ma esegua la visita.

Saluti!

Salve!Sono una ragazza

Salve!

Sono una ragazza inesperta e vergine.  Due giorni fa il mio ragazzo mi ha fatto un ditalino, ma ho paura che aveva sulla mano traccie di sperma. Ho sentito dire che l'imene si può lacerare anche con un ditalino più 'profondo' e senza necessariamente perdite di sangue. Se con il ditalino mi avrebbe lacerato l'imene avrei sentito dolore, giusto? Quindi se non ho provato dolore,apparentemente non c'era niente sangue, significa che l'imene non si è lacerato e di conseguenza non c'è nessuna possibilità di rimanere incinta, vero?

Grazie

Il sito ti è utile? Allora votalo!
Non ti costa nulla ma aiuti a mantenerlo in vita.
Grazie.



book | about seo