Linfonodi dell’arto superiore

I linfonodi dell’arto superiore sono in prevalenza raccolti nel linfocentro ascellare. Altri, in numero minore e variabili, piccoli e per lo più isolati, sono distribuiti lungo il decorso dei collettori che vanno dalla mano, dall’avambraccio e dal braccio ai linfonodi ascellari.
Hanno situazione superficiale i linfonodi del palmo della mano, i linfonodi epitrocleari (da 1 a 3) che ricevono i collettori provenienti dalle tre ultime dita e dal lato ulnare della mano e dell’avambraccio e i cui collettori efferenti sono satelliti della vena basilica e approdano ai col­lettori linfatici brachiali.
Hanno situazione profonda i linfonodi radia­li (da 1 a 4), interossei anteriore e posteriore, cubitali (fino a 6), brachiali(da 2 a 6), tutti sa­telliti dei vasi profondi.
Al linfocentro ascellare, situato nel cavo dell’ascella, giungono i colletto­ri linfatici dell’arto superiore e delle pareti del torace. Vi si distinguono cinque gruppi linfonodali. I linfonodi, particolarmente numerosi, da 10 a 60, sono immersi entro un ricco ambiente adiposo e sono disposti in gruppi e catene situa­ti lungo le pareti e convergenti verso l’apice del­la piramide ascellare.
Il gruppo brachiale (o laterale), composto di 4-7 linfonodi, è in rapporto con la faccia mediale e posteriore della vena ascellare. Vi approda la quasi totalità dei collettori linfati­ci superficiali e profondi dell’arto.
Il gruppo toracico (o pettorale), composto di 3-6 linfonodi, è situato sulla parete mediale dell’ascella, dal 2° al 6° spazio interco­stale, addossato al muscolo dentato anteriore lungo il decorso dell’arteria toracica laterale (o mammaria esterna). Riceve la maggior parte dei collettori linfatici provenienti dai tegumenti e dai muscoli della parete antero-laterale del tora­ce, dalla ghiandola mammaria, dai tegumenti e dai muscoli della porzione sovraombelicale del­la parete addominale.
Il gruppo sottoscapolare, compo­sto da 2-6 linfonodi, è posto nella parete posteriore dell’ascella lungo il decorso dell’arteria sottoscapolare e riceve i collettori linfatici che drenano la linfa dai tegumenti e dai muscoli della parete posteriore del torace, dalla regione scapolare e dalla parte postero-inferiore del collo.
Al gruppo centrale, costituito da 2-10 linfonodi di notevoli dimensioni e situato nel tessuto adiposo della base dell’ascella, con­vergono i collettori efferenti dei gruppi linfonodali prima ricordati. I suoi collettori efferenti si portano ai linfonodi del gruppo sottocla­vicolare.
Il gruppo sottoclavicolare  (o apicale), composto da 2-9 linfonodi, è immerso nell’ambiente adiposo della parte superiore del­l’ascella, sotto il muscolo piccolo pettorale e medialmente alla vena ascellare. Riceve, come si è detto, la linfa raccolta dagli altri gruppi linfonodali e anche, direttamente, rari collettori linfatici satelliti della vena cefalica. Dal plesso co­stituito dai collettori efferenti di questo gruppo linfonodale nasce il tronco linfatico succlavio che si porta al confluente venoso giugulo-succlavio.

Linfonodi dell’arto superiore

Linfonodi ascellari

Articolo creato il 6 novembre 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/linfonodi-dellarto-superiore/
Twitter
Precedente Lesioni da freddo Successivo Imbalsamazione