Muscoli della laringe

I muscoli della laringe si distinguono in intrinseci ed estrinseci. I muscoli intrinseci originano e si inseriscono sui pezzi cartilaginei della laringe; i muscoli estrinseci hanno l’origine o l’inserzione su parti ossee o su organi vicini.
Sono muscoli intrinseci della laringe: cricotiroideo (o tensore delle corde vocali), cricoaritenoideo posteriore, cricoaritenoideo laterale, tiroaritenoideo, aritenoideo trasverso, aritenoideo obliquo e ariepiglottico. Questi sono tutti muscoli pari, tranne il muscolo aritenoideo trasverso che è impari.
Sono muscoli estrinseci della laringe: sternotiroideo, tiroioideo, stilofaringeo, faringopalatino e costrittore inferiore della faringe.
Tutti i muscoli della laringe, che sono formati da fibre striate, agiscono direttamente o indirettamente sulle corde vocali, sia tendendole o rilasciandole, sia soprattutto avvicinandole o allontanandole l’una dall’altra e quindi provocando la dilatazione o la costrizione della rima glottidea. Possono perciò essere distinti in due gruppi e cioè i muscoli dilatatori (cricoaritenoidei posteriori) e i muscoli costrittori (tutti gli altri).

Muscoli della laringe

Articolo creato l’11 gennaio 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

I commenti sono chiusi.