Muscolo miloioideo

Il muscolo miloioideo è innervato dal ramo mandibolare del nervo trigemino; la sua azione consiste nello spostare in alto e in avanti l’osso ioide e nel sollevare la lingua, cooperando nella deglutizione.
Il muscolo miloioideo è una lamina quadrilatera posta al di sopra del ventre anteriore del muscolo digastrico. Ha origine dalla mandibola, lungo la linea che inizia al di sotto della spina mentale, circonda il margine superiore della fossetta digastrica e prosegue nella linea miloioidea, fino alla faccia interna del ramo mandibolare. Da questa estesa origine, i fasci muscolari si portano medialmente per inserirsi al rafe miloioideo e alla faccia anteriore del corpo dell’osso ioide. Il rafe miloioideo, formato come tutti i rafi dall’incrociarsi di fibre tendinee, è una lamina fibrosa sagittale con una faccia destra ed una sinistra, un margine superiore ed uno inferiore, un’estremità anteriore ed una posteriore. L’estremità posteriore si distacca dalla parte media della faccia anteriore del corpo dell’osso ioide; l’estremità anteriore si connette alla parte inferiore della spina mentale della mandibola.
La faccia inferiore del muscolo miloioideo è in rapporto con il ventre anteriore e con il tendine intermedio del muscolo digastrico, con la ghiandola sottomandibolare e con la fascia cervicale superficiale; la faccia superiore si mette in rapporto con i muscoli genioioideo e ioglosso, con la ghiandola sottolinguale e con i nervi linguale e ipoglosso.
I due muscoli miloioidei partecipano alla costituzione del pavimento della cavità buccale.

Muscolo miloioideo

Muscolo miloioideo del collo

Articolo creato il 25 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/muscolo-miloioideo/
Twitter