Muscolo sternocleidomastoideo

 

Il muscolo sternocleidomastoideo è innervato dal nervo accessorio e dai rami del 2° e 3° nervo cervicale. Contraendosi, flette e inclina lateralmente la testa, facendola ruotare dal lato opposto; se prende punto fisso sulla testa, funziona come elevatore del torace.
Si trova nella parte antero-laterale del collo e presenta inferiormente due distinti capi di origine, il capo sternale e il capo clavicolare, che si fondono in un unico ventre.
Il capo sternale origina dalla parte alta della faccia anteriore del manubrio sternale; il capo clavicolare si distacca dal quarto mediale della faccia superiore della clavicola. Il ventre muscolare che deriva dalla fusione dei due capi prende inserzione sul processo mastoideo e sul terzo laterale della linea nucale superiore.
Il muscolo sternocleidomastoideo è accolto in uno sdoppiamento della fascia cervicale superficiale. In superficie esso si mette in rapporto con lo strato sottocutaneo e con la vena giugulare esterna; la sua faccia profonda corrisponde, dal basso in alto, all’articolazione sterno-clavicolare, ai muscoli sternoioideo, omoioidei, scaleni, elevatore della scapola, digastrico (ventre posteriore) e al fascio vascolo-nervoso del collo.
Il capo clavicolare è attraversato dal nervo accessorio.

Muscolo sternocleidomastoideo

Muscolo sternocleidomastoideo in proiezione anteriore

Commenti