Ossificazione condrale (o encondrale o intracartilaginea)

Nell’ossificazione condrale (o encondrale o intracartilaginea) l’osso è preceduto da un modello cartilagineo che è sostituito in tutto o in parte da tessuto osseo.
Lo sviluppo delle ossa della base cranica, della colonna vertebrale, del bacino e degli arti avviene con duplice processo: ossificazione membranosa ad opera del pericondrio e del periostio che dà origine all’osso subperiostale ed ossificazione condrale che consiste nella sostituzione dell’abbozzo cartilagineo col tessuto osseo. Queste ossa sono denominate ossa condrali (o ossa di sostituzione)perché il modello cartilagineo è distrutto e sostituito da tessuto osseo, ad eccezione delle superfici articolari. I due processi osteogenici, encondrale e pericondrale o periostale, procedono simultaneamente.
Considerando lo sviluppo delle ossa lunghe degli arti, nel corso del processo osteogenico si possono riconoscere vari centri o zone di ossificazione:

​Articolo creato il 4 marzo 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/ossificazione-condrale-o-encondrale-o-intracartilaginea/
Twitter
Precedente Morte conseguente ad altro delitto Successivo Osso pisiforme