Sindrome da astinenza

I segni e sintomi di astinenza si verificano quando, in un individuo dipendente fisicamente, la somministra­zione del farmaco viene interrotta bruscamente.
La sindrome da astinenza è caratterizzata da alterazioni del senso, del tempo e dello spazio, dalla perdita della capacità di giudizio e dall’alterazione della percezione di suoni e colori.
La sintomatologia da astinenza ha origine da:

  • Rimozione del farmaco che ha indotto dipendenza.
  • Iperattività del si­stema nervoso centrale in conseguenza del riadattamento all’assenza del farmaco.

La sintomatologia da asti­nenza è caratteristica per una certa categoria farmacologi­ca e tende a essere di segno opposto agli effetti originali prodotti dal farmaco, prima che si sviluppi la tolleranza. Quindi, la mancanza di un farmaco (ad esempio, un agonista oppioide) che induce miosi (costrizione) pupilla­re e bradicardia, indurrà in un soggetto dipendente dilata­zione delle pupille e accelerazione del battito cardiaco.
I pazienti che assumono farmaci per le corrette indicazioni mediche e a dosi appropriate possono anch’essi mostrare se­gni di tolleranza, dipendenza fisica e sindrome da asti­nenza nel caso l’assunzione del farmaco venga interrotta repentinamente e non gradualmente.
Sostanze in grado di indurre psicosi tossica dose-dipendente sono: amfetamine e loro derivati, LSD, cocaina, cannabis indica e suoi derivati (marijuana, hashish).
Sostanze in grado di indurre psicosi tossica da astinenza sono: derivati dell’oppio, barbiturici, etanolo.
La tossicodipendenza deve essere considerata una malattia cronica, a carattere ed andamento recidivanti.

Articolo creato il 4 settembre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/sindrome-da-astinenza/
Twitter