Tachifilassi

La tachifilassi è la diminuzione fino alla scomparsa dell’effetto farmacologico di farmaci somministrati ripetutamente a brevi intervalli di tempo; è una sorta di abitudine al farmaco, che si instaura molto rapidamente e scompare altrettanto rapidamente alla sospensione del trattamento.
Si verifica per le sostanze che agiscono in maniera indiretta; ad esempio, l’amfetamina aumenta la liberazione di noradrenalina e adrenalina responsabili dell’azione farmacologica. L’adrenalina e la noradrenalina vengono sintetizzate e immagazzinate in vescicole. Se aumenta la frequenza di somministrazione dell’anfetamina si riduce l’effetto perché non si dà tempo necessario alla risintesi delle catecolamine e del loro immagazzinamento nelle vescicole; ad ogni ulteriore somministrazione, quindi, il pool catecolaminico è sempre più ridotto.

Articolo creato il 4 settembre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/tachifilassi/
Twitter