Tronco brachiocefalico (o arteria anonima)

Il tronco brachiocefalico (o arteria anonima) è il primo e il più voluminoso dei rami che si distaccano dall’arco dell’aorta. Ha origine dietro al manubrio dello sterno e si dirige obliquamente in alto e verso destra, incrociando dapprima la faccia anteriore e quindi il margine destro della trachea, fino a raggiungere l’articolazione sterno-clavicolare destra dove termina dando luogo ai due rami di divisione.
Anteriormente, il tronco brachiocefalico è separato dal manubrio sternale dalle inserzioni del muscolo sternoioideo e del muscolo sternotiroideo e, in basso, dalla vena brachiocefalica sinistra che lo incrocia in prossimità della sua origine dall’arco aortico.
Posteriormente, ha rap­porto con la faccia anteriore della trachea e, più in alto, con la pleura di destra. La vena brachiocefalica destra decorre alla destra del tronco arterioso mentre, a sini­stra, si trovano l’arteria carotide comune sinistra, in basso, e la trachea, in alto.
Il tronco brachiocefalico non dà rami collate­rali.
Rami terminali dell’arteria anonima sono: l’arteria carotide comune destra e l’arteria succlavia destra che, come le omonime di sinistra, si distribuiscono alla testa, al collo, all’arto superiore, alla parte superiore del torace.

Tronco brachiocefalico, arteria anonima

Articolo creato il 7 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/tronco-brachiocefalico-o-arteria-anonima/
Twitter