Tronco venoso brachiocefalico (o vena anonima)

I tronchi venosi brachiocefalici (o vene anonime) raccolgono il sangue refluo dalla testa, dal collo, dagli arti superiori, dalle pareti e da alcuni organi del torace. Risiedono nella parte alta del mediastino anteriore. Si formano, dietro l’arti­colazione sternoclavicolare per la confluenza della vena succlavia e della vena giugulare interna. Hanno struttura di vene di tipo recettivo. Sono raggiunti da espansioni delle fa­sce del collo che li mantengono beanti. Non posseggono valvole. Terminano, confluendo tra loro, dietro la 1a articolazione condrosternale destra per formare il tronco impari della vena cava superiore. Hanno pertanto, nei due lati, decorso, lunghezza e rapporti differenti.
II  tronco venoso destro, di calibro minore e più corto del sinistro (3 cm), decorre quasi ver­ticalmente in basso.
Ha rapporto: anteriormente con l’articolazione ster­noclavicolare; posteriormente con il nervo vago; lateral­mente con il nervo frenico; posteriormente e lateralmen­te con la cupola pleurica e con l’apice del polmone de­stro; medialmente con il tronco arterioso brachiocefalico.
Il tronco venoso sinistro, più gros­so e assai più lungo di quello di destra (6 cm), decorre trasversalmente verso destra e in basso fino a confluire, oltrepassata la linea mediana, con il tronco destro.
Ha rapporto: anteriormente con il manubrio dello sterno e con il timo; posteriormente con il nervo frenico e con il nervo vago di sinistra, con l’arteria succlavia si­nistra, con l’arteria carotide comune sinistra e con il tronco arterioso brachiocefalico; inferiormente con l’ar­co dell’aorta.
Rami affluenti dei tronchi venosi brachioce­falici sono:

  • Vene tiroidee inferiori.
  • Vena to­racica (o mammaria) interna.
  • Vene freniche superiori.
  • Vene timiche.
  • Vene pericardiche.
  • Vene mediastiniche anteriori.
  • Vene vertebrali.
  • Vene giugulari posterio­ri.
  • Vena intercostale suprema sinistra.

I tronchi venosi brachiocefalici, formati dall’unione della vena succlavia con la vena giugulare interna, trasportano il sangue raccolto dalle due vene nei rispettivi territori di drenaggio e ricevono inoltre rami affluenti di­retti provenienti dalla regione cervicale, dalle pareti del torace e da visceri del mediastino. Es­si sono: le vene tiroidee inferiori, la vena toraci­ca (o mammaria) interna, le vene freniche supe­riori, timiche, pericardiche, mediastiniche ante­riori, la vena vertebrale, la vena giugulare po­steriore, la vena intercostale suprema sinistra.

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/tronco-venoso-brachiocefalico-o-vena-anonima/
Twitter
Precedente Infezioni cutanee da virus Successivo Vena ascellare