Vascolarizzazione dell’anca

Il circolo anastomotico dell’anca è formato dalle numerose anastomosi esi­stenti, a livello dell’anca e della radice dell’arto inferiore, fra i rami delle arterie iliaca interna, iliaca esterna e femorale. Le anastomosi si determinano:

  • A livello dell’an­ca, fra le arterie circonflessa iliaca profonda (arteria iliaca esterna), ileolombare e il ramo profondo dell’arteria glutea superiore (arteria iliaca interna); fra ramo pubico dell’arteria ot­turatoria (arteria iliaca interna) e arteria epiga­strica inferiore (arteria iliaca esterna).
  • A livello della radice dell’arto inferiore, fra le arterie cir­conflessa laterale del femore, 1a perforante (ar­teria femorale profonda) e ramo muscolare del­l’arteria glutea inferiore (arteria iliaca interna); fra le arterie circonflessa mediale del femore (arteria femorale profonda) e arteria otturatoria (arteria iliaca interna).

Il dispositivo offre quindi molteplici possibi­lità di circoli collaterali che possono instaurarsi nelle diverse condizioni funzionali: tuttavia nel­le ostruzioni patologiche dell’arteria femorale le anastomosi valide a sviluppare una effettiva supplenza vascolare sono soltanto quelle esi­stenti fra l’arteria glutea inferiore e le arterie perforanti, rami dell’arteria femorale profonda.

Vascolarizzazione dell'anca

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/vascolarizzazione-dellanca/
Twitter