Vene cardiache minime

Le vene cardiache minime sono ramuscoli venosi assai esili che dallo spessore della parete dell’organo si portano in prevalenza all’a­trio di destra, altre al ventricolo destro, talune all’atrio e al ventricolo di sinistra.

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/vene-cardiache-minime/
Twitter
Precedente Vene satelliti dei rami collaterali dell'arteria ascellare Successivo Diaframma pelvico