Vestibolo

Il vestibolo è la parte centrale del labirinto osseo: si presenta come una piccola cavità di forma ovoidale, posta fra il cavo del timpano e il meato acustico interno, nella quale si aprono i canali semicircolari ossei, la finestra ovale, la chiocciola ossea e l’acquedotto del vestibolo. Vi si descrivono sei pareti: laterale, mediale, superiore, inferiore, anteriore e posteriore.
Nella parete laterale, verso il cavo del timpano, si apre la finestra ovale.
Nella parete superiore si aprono quattro orifizi, due mediali e due laterali. Dei due laterali, quello anteriore è lo sbocco del braccio ampollare del canale semicircolare laterale, mentre quello posteriore è lo sbocco del braccio semplice dello stesso canale; dei due fori mediali, quello anteriore è lo sbocco del braccio ampollare del canale semicircolare superiore, mentre quello posteriore è lo sbocco del braccio comune dei canali semicircolari posteriore e superiore. Nella parete si osservano: in alto, una piccola fossetta ovoidale, il recesso ellittico, il cui fondo ha un aspetto cribroso (macula cribrosa utricolare) a causa di numerosi forellini per il passaggio delle fibre del nervo utricolare; in basso, il recesso sferico, il cui fondo ha pure aspetto cribroso (macula cribrosa sacculare) per la presenza dei piccoli fori attraverso i quali passano le fibre del nervo sacculare. I due recessi sono separati dalla cresta del vestibolo. Dietro al recesso sferico, in prossimità del pavimento, si trova il recesso cocleare che accoglie la parte iniziale della chiocciola membranosa (o cieco vestibolare); dietro al recesso ellittico, in un piccolo solco verticale, si apre l’orifizio interno dell’acquedotto del vestibolo.
La parete posteriore presenta l’orifizio di sbocco del braccio ampollare del canale semicircolare posteriore.
La parete anteriore è quasi tutta occupata da un foro a forma ellittica che conduce nella scala vestibolare della chiocciola.
La parete inferiore (o pavimento), è percorsa da una fessura longitudinale, la fessura vestibolotimpanica, che conduce in una piccola cavità sottostante al vestibolo (cavità sottovestibolare), la quale continua in avanti con la scala timpanica della chiocciola. Tale fessura si viene a costituire in quanto il pavimento del vestibolo, anziché essere continuo, risulta formato da una laminetta ossea mediale (lamina spirale ossea propriamente detta) e da una più piccola laterale (lamina spirale secondaria), separate appunto da un intervallo. Nel vivente, la fessura vestibolotimpanica è chiusa dal tratto iniziale del condotto cocleare (cieco vestibolare), determinandosi perciò una completa separazione delle due cavità, vestibolare e sottovestibolare. La cavità sottovestibolare comunica con l’orecchio medio attraverso la finestra rotonda chiusa dalla membrana timpanica secondaria.

Vestibolo del labirinto osseo

Articolo creato il 9 ottobre 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/vestibolo/
Twitter
Precedente Muscolo estensore lungo dell'alluce Successivo Muscolo infraspinato