Via orale

La via orale è una delle vie enterali con cui può essere somministrato un farmaco; è la più utilizzata per i seguenti vantaggi:

  • Sicura, in quanto se ci si accorge che il farmaco sta producendo degli effetti tossici, tramite vomito e/o lavanda gastrica si può allontanare il farmaco ed impedire che tutta la dose somministrata sia assorbita continuando a dare effetti tossici.
  • Semplice ed economica, in quanto non necessità del personale sanitario.
  • Buona compliance.

Come tutte le vie di somministrazione, però, presenta alcuni svantaggi:

  • L’assorbimento limitato di alcuni tipi di farmaci a causa delle loro caratteristiche chimico-fisiche come la solubilità in acqua).
  • L’emesi, come risultato dell’irritazione della mucosa gastrointestinale (per questo motivo spesso il farmaco è rivestito in modo da non essere distrutto dal succo gastrico e non provocare emesi).
  • La distruzione da parte di enzimi digestivi o dal basso valore di pH gastrico.
  • L’irregolarità dell’assorbimento o dell’avanzamento in presenza di cibo o di altri farmaci.
  • Necessità della collaborazione da parte del paziente, quindi non è una vita utilizzabile in casi di emergenza, anche perché di solito sono necessarie alcune ore prima che il farmaco sia assorbito.
  • Possibilità di metabolizzazione da parte degli enzimi presenti nella flora batterica intestinale, nello stomaco o nel fegato (metabolismo presistemico), prima di raggiungere la circolazione generale; ne consegue una ridotta biodisponibilità.

Alcuni farmaci non possono essere somministrati per via orale; ad esempio, farmaci di natura proteica o mucopolisaccaridica sono degradati prima di essere assorbiti (come alcuni ormoni) e farmaci idrofili non possono essere assorbiti (come gli antibiotici aminoglicosidici).

La sede di assorbimento è diversa a seconda delle caratteristiche del farmaco: farmaci acidi deboli saranno assorbiti nello stomaco, mentre farmaci basi deboli saranno assorbiti nell’intestino tenue.
Sono diversi i fattori che possono influenzare l’assorbimento di un farmaco somministrato per via orale.

Articolo creato il 17 agosto 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/via-orale/
Twitter
Precedente Vertebre cervicali