Vie di somministrazione di un farmaco

Diverse sono le vie di somministrazione di un farmaco e la scelta dipende dal tipo di intervento terapeutico e dalle caratteristiche del farmaco.

Le vie di somministrazione possono essere suddivise in:

  • Naturali, tra cui:
    • Orale.
    • Sublinguale.
    • Rettale.
    • Cutanea.
    • Inalatoria.
  • Artificiali, tra cui:
    • Endovenosa.
    • Intramuscolare.
    • Sottocutanea.
    • Intradermica.
    • Arteriosa.
    • Endorachidea.

Alla precedente suddivisione si può aggiungere che le vie di somministrazione di un farmaco possono essere distinte in:

  • Via enterale, tra cui:
    • Orale.
    • Sublinguale.
    • Rettale.
  • Via parenterale, tra cui:
    • Endovenosa.
    • Intramuscolare.
    • Sottocutanea.
    • Inalatoria.
    • Intradermica.
    • Intraparietale.
    • Intrarteriolare.
    • Intratecale.
    • Intrarticolare.
    • Intrapleurica.
    • Intrapericardica ad effetto locale.

Queste vie sono utilizzate per la somministrazione di farmaci che per loro natura non siano in grado di attraversare le mucose (farmaci idrofili) o che vengano inattivati a seguito di processi digestivi (farmaci proteici o mucopolisaccaridici). L’utilizzo di queste vie necessità di apposite apparecchiature.

  • Via topica, tra cui:
    • Percutanea.
    • Intraluminale (o mucosale).

Articolo creato il 28 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
http://medicinapertutti.altervista.org/argomento/vie-di-somministrazione-di-un-farmaco/
Twitter