Arteria mesenterica superiore

L’arteria mesenterica superiore è un ramo collaterale viscerale dell’aorta addominale.
Nasce da quest’ultima 2 cm circa sotto il tronco celiaco e si dirige in avanti e in basso, passando dietro alla testa del pancreas, fra la testa e il processo uncinato; incrocia la porzione orizzontale del duodeno e pe­netra nella radice del mesentere. Se­guendo l’inserzione parietale del mesentere si porta in basso, descrivendo una curva convessa verso sinistra, fino a raggiungere la fossa iliaca destra, dove termina anastomizzandosi con uno dei suoi rami collaterali, l’arteria ileocolica.
Nel discendere verso la fossa iliaca destra, l’arteria mesenterica superiore incrocia la vena cava inferiore, l’uretere destro e il muscolo grande psoas; è accompagnata dalla vena mesenterica superiore, che è situata al suo lato destro, ed è circondata dal plesso ner­voso mesenterico.

Rami collaterali dell’arteria mesenterica su­periore sono:

  • Arteria pancreaticoduodenale inferiore, che nasce sopra la porzione orizzon­tale del duodeno oppure dal primo ramo digiu­nale. Appena dopo l’origine si divide in un ra­mo anteriore che si dirige verso destra e decorre sulla testa del pancreas per anastomizzarsi con il ramo anteriore dell’arteria pancreaticoduode­nale superiore e in un ramo posteriore che risale dietro la testa del pancreas e si anastomizza con il ramo posteriore dell’arteria pancreaticoduo­denale superiore. Ambedue questi rami si distri­buiscono alla testa del pancreas e al duodeno.
  • Rami digiunali e ileali (arterie intestinali), che nascono in numero di 15-20 dal lato sinistro, convesso, dell’arteria mesenterica superiore e si distribuiscono al digiuno e all’i­leo. Decorrono, per un certo tratto, lievemente divergenti, fra le due pagine del mesentere, in direzione del margine aderente dell’intestino; ognuno di essi si divide poi in un ramo superio­re e uno inferiore che si anastomizzano con il corrispondente ramo di divisione dell’arteria vi­cina. Dalla convessità di questa prima serie di arcate origina un gruppo più numeroso di rami che si comportano come i precedenti, formando una seconda serie di arcate, più piccole. In mo­do analogo si costituiscono una terza serie e, talvolta, anche una quarta e una quinta serie di arcate. Nella parte superiore del mesentere esi­ste per lo più una sola serie di arcate; il loro nu­mero aumenta nella parte inferiore del mesente­re. Dall’ultima serie di arcate nascono numero­se piccole arterie rette che raggiungono l’intesti­no e si distribuiscono, alternativamente, alle due facce dell’ansa senza anastomizzarsi fra lo­ro e fornendo perciò il viscere di vasi terminali.
  • Arteria ileocolica, che nasce dal lato destro, concavo, dell’arteria mesenterica superiore e si dirige in basso e in fuori, passan­do dietro al peritoneo parietale posteriore, ver­so l’angolo fra ileo e colon dove termina divi­dendosi in un ramo superiore che si anastomiz­za con l’arteria colica destra e in un ramo infe­riore che si anastomizza con la terminazione dell’arteria mesenterica superiore. L’arteria ileocolica incrocia nel suo decorso l’uretere de­stro, i vasi genitali e il muscolo grande psoas. Il ramo inferiore decorre verso l’angolo ileocecale e fornisce rami colici, per il colon ascendente, rami cecali, per le facce anteriore e posteriore del cieco, l’arteria appendicolare che discende dietro il tratto terminale dell’ileo e penetra nel mesenteriolo, rami ileali che si distribuiscono all’ultima ansa dell’ileo.
  • Arteria colica destra, che ha origi­ne dal lato destro, concavo, dell’arteria mesen­terica superiore, si dirige trasversalmente verso destra, dietro al peritoneo parietale, davanti ai vasi genitali, all’uretere destro e al muscolo grande psoas, fino in prossimità della parte de­stra del colon. Prima di raggiungerla si divide in un ramo discendente che si anastomizza con l’arteria ileocolica e in un ramo ascendente che si anastomizza con l’arteria colica media. Que­sti formano ampie arcate dalla cui convessità nascono piccoli rami che possono formare, dividendosi, altre arcate secondarie, più piccole, in vicinanza del margine aderente del colon. Dalle arcate più distali, infine, originano rami che si distribuiscono ai 2/3 superiori del colon ascen­dente e alla flessura destra del colon, con moda­lità analoghe a quelle dei rami corrispondenti delle arterie digiunali e ileali.
  • Arteria colica media che nasce dalla concavità dell’arteria mesenterica superiore, subito sotto il pancreas, e decorre fra i due foglietti del mesocolon trasverso dirigendosi in avanti e verso destra. Giunta in prossimità del colon trasverso si divide in un ramo destro e in un ramo sinistro che si anastomizzano con i corrispondenti rami dell’arteria colica destra e dell’arteria colica sinistra, ramo dell’arteria me­senterica inferiore. Queste arcate arteriose, si­tuate a 3-4 cm dal margine posteriore del colon trasverso, si comportano come quelle dell’arte­ria colica destra. I rami che da esse hanno origi­ne si distribuiscono prevalentemente al colon trasverso.

Arteria mesenterica

Arteria mesenterica superiore

Articolo creato il 9 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://medicinapertutti.altervista.org/argomento/arteria-mesenterica-superiore/
Twitter
Precedente Recettori ionotropici glutammatergici (o del glutammato) Successivo Vena intercostale suprema sinistra