Paratiroidi

Le paratiroidi sono piccole ghiandole endocrine di origine bran­chiale che producono il paratormone, un ormone che regola, as­sieme alla calcitonina prodotta dalla tiroide, il ricambio del calcio e del fosforo.
Hanno forma per lo più ovale e dimensioni e peso variabili (il diametro maggiore è compreso fra 4 e 15 mm e il peso fra 0,2 e 0,5 g). Sono poste a contatto con la faccia posteriore dei lobi laterali della tiroide cui aderiscono per mezzo di connettivo lasso e sono comprese entro la guai­na peritiroidea. Generalmente sono in numero di quattro, due superiori e due inferiori. Non è rara l’evenienza di paratiroidi sovrannumerarie, mentre più difficilmente accertabile è l’assenza di una o più paratiroidi, data la possibilità di una loro ectopia. Infatti la posizione delle paratiroidi non è costante; tal­volta quelle inferiori possono essere spostate caudalmente e prendere rapporto con il timo, raggiungendo il mediastino.
Hanno colorito bruno caratteristico ma, spe­cie nei soggetti anziani, possono apparire gialla­stre per infiltrazione adiposa.
Le paratiroidi inferiori contraggono rapporto costante con un ramo dell’arteria tiroidea infe­riore e si trovano generalmente a breve distanza (1-2 cm) dal nervo laringeo inferiore.
Le paratiroidi superiori, in genere più piccole delle inferiori, si trovano più frequentemente all’unione del terzo superiore con il terzo medio della faccia posteriore dei lobi tiroidei.
In qualche caso, una paratiroide può essere contenuta nel contesto della ghiandola tiroide (paratiroide interna).

Paratiroidi

Articolo creato il 20 novembre 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://medicinapertutti.altervista.org/argomento/paratiroidi/
Twitter
Precedente Condotto endolinfatico Successivo Anatomia patologica