Rapporti del duodeno

Il duodeno presenta nelle sue diverse parti numerosi rapporti.

  • La parte superiore del duodeno è in rapporto: in avanti e in alto con il lobo quadrato del fegato e con il col­lo della cistifellea (alla quale può essere connes­sa da un legamento duodenocistico); in basso con la testa del pancreas; in dietro con il con­dotto coledoco, con l’arteria epatica e con la ve­na porta.
  • La parte discendente del duodeno è in rapporto: in avanti, dall’alto verso il basso, con il corpo del­la cistifellea, con il mesocolon e con il colon tra­sverso, con le anse dell’intestino tenue mesenteriale; in dietro con il margine mediale del rene destro, con i vasi renali, con la pelvi renale e con il tratto iniziale dell’uretere di destra; late­ralmente con il lobo destro del fegato, con la flessura destra del colon e con la parte craniale del colon ascendente; medialmente con la testa del pancreas, scavata a doccia per accogliere il duodeno stesso. L’inserzione parietale del me­socolon trasverso, che incrocia il tratto discen­dente del duodeno, consente di individuare un duodeno sovramesocolico (che comprende il primo tratto e parte del secondo) e un duodeno sottomesocolico (che comprende i restanti trat­ti).
  • La parte orizzontale del duodeno è in rapporto: in alto con la testa del pancreas; in avanti e superior­mente con i vasi mesenterici superiori e con il mesocolon trasverso; in avanti e inferiormente con le anse dell’intestino tenue mesenteriale; in dietro con la vena cava inferiore e con l’aorta.
  • La parte ascendente del duodeno è in rapporto: in avanti, dal basso verso l’alto, con le anse intestinali e con il mesocolon trasverso che lo separa dalla faccia posteriore dello stomaco; in dietro con i vasi renali e con l’uretere di sinistra; lateralmente con l’arteria colica sinistra e, talora, con il margine mediale del rene sinistro; medialmente con il pancreas e con l’aorta. Risulta perciò evidente che in tutte le porzioni esiste un rapporto co­stante tra duodeno e testa del pancreas, che è circoscritta dall’ansa duodenale. Il rapporto è particolarmente stretto in corrispondenza della porzione discendente del duodeno dove tessuto connettivo fibroso, vasi sanguigni e i condotti escretori del pancreas assicurano l’unione fra i due organi.

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://medicinapertutti.altervista.org/argomento/rapporti-del-duodeno/
Twitter
Precedente Lesioni da vibrazioni Successivo Lesioni da freddo