Seno cavernoso

Il seno cavernoso, pari, è situato lateralmente alla sella turcica dello sfenoide ed è esteso dall’avanti in dietro dalla fessura orbitaria superiore all’apice della piramide del temporale. La cavità del seno è percorsa in tutti i sensi da numerose trabecole ed è attraversata dall’arteria carotide interna (avviluppata dal plesso carotico interno dell’ortosimpatico) e dal nervo abducente; nella parete laterale del seno decorrono il nervo oculomotore comune, il ner­vo trocleare e i nervi oftalmico e mascellare, branche del trigemino. Riceve le vene oftalmiche superiore e inferiore, la vena centrale della retina, vene cerebrali, il seno sfenoparietale e talvolta la vena grande anastomotica. Continua nei seni petrosi, superiore e inferiore, e nel plesso basilare. Comunica con il plesso venoso pterigoideo mediante la rete venosa del forame ovale.
I seni dei due lati sono tra loro congiunti dai due se­ni intercavernosi anteriore e posteriore, impari, i quali insieme con il tratto dei seni ca­vernosi che essi congiungono descrivono, attorno al peduncolo dell’ipofisi, un’ellisse a maggior asse trasversa­le detta seno circolare. I seni intercavernosi ricevono ve­ne ossee dallo sfenoide, vene durali e vene ipofisarie.

Articolo creato il 12 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://medicinapertutti.altervista.org/argomento/seno-cavernoso/
Twitter
Precedente Vascolarizzazione della regione palmare della mano Successivo Muscolo tricipite della sura