Vasi e nervi del meato acustico esterno

Le arterie del meato acustico esterno provengono dai rami della carotide esterna e cioè dalle arterie auricolare posteriore, temporale superficiale, parotidee, per la parte fibrocartilaginea del meato; dalle arterie timpanica anteriore e auricolare profonda (della mascellare interna), per la parte ossea.
Le vene sono affluenti della vena temporale superficiale, del plesso venoso periarticolare  temporomandibolare e delle vene auricolari posteriori.
I vasi linfatici sono tributari delle stesse stazioni linfonodali che ricevono i linfatici del padiglione auricolare, quindi: dei linfonodi pretragici, parotidei sottofasciali, parotidei inferiori, mastoidei e parotidei inferiori.
I nervi, sensitivi, sono rami provenienti dal nervo auricolotemporale, dal nervo grande auricolare del plesso cervicale e dal ramo auricolare del vago. L’auricolotemporale, ramo del nervo mandibolare, innerva la cute del meato acustico esterno in vicinanza del padiglione auricolare; il nervo grande auricolare, del plesso cervicale, dà fibre alla cute della parte posteriore del meato; il ramo auricolare del vago si distribuisce alla cute che riveste la porzione ossea del meato acustico esterno.

Articolo creato il 7 ottobre 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://medicinapertutti.altervista.org/argomento/vasi-e-nervi-del-meato-acustico-esterno/
Twitter
Precedente Arteria tiroidea inferiore Successivo Muscolo bicipite femorale